Menu
Cerca
Affondo della Lega

Droga in città: "Situazione che rischia di sfuggire di mano"

Il consigliere regionale del Carroccio Silvia Scurati incalza il sindaco: "Non mi sembra che l'Amministrazione comunale del centrosinistra si stia adoperando efficacemente per richiedere maggiori interventi dal ministro Lamorgese".

Droga in città: "Situazione che rischia di sfuggire di mano"
Cronaca Legnano e Altomilanese, 17 Maggio 2021 ore 16:22

Droga in città, quella di Legnano è una "situazione che rischia di sfuggire di mano" secondo il consigliere regionale della Lega Silvia Scurati (nella foto di copertina).

Droga in città: "Se non si interviene, la situazione rischia di sfuggire di mano"

Così Scurati commenta l'ennesimo arresto di uno spacciatore nella città del Carroccio: "Legnano sta diventando una piazza importante di spaccio di stupefacenti in Lombardia e la situazione se non si interviene rischia di sfuggire di mano. Oltre a numerosi episodi di degrado quello della droga sta diventando il problema principale come attestano i molti arresti effettuati dall’autunno scorso a oggi". Scurati ricorda i sequestri di ingenti quantitativi di droga e le misure cautelari di numerosi pusher in tempi ravvicinati: a novembre e dicembre 2020, nel gennaio, nel febbraio e nel marzo di quest'anno con la scoperta di un commercio di cocaina proveniente dal Belgio e destinato al mercato dell’Alto Milanese, fino all'episodio di venerdì 14 maggio 2021 quando uno spacciatore è stato trovato in possesso di sette pacchetti di marijuana.

Scurati: "Il sindaco chiesa maggiori interventi al ministro Lamorgese"

"Non mi sembra che l’Amministrazione comunale del centrosinistra si stia adoperando efficacemente per richiedere maggiori interventi dal ministro Luciana Lamorgese - ha concluso Scurati - Magari il sindaco Lorenzo Radice pensa che tutto svanisca da solo come in un film dell'orrore che però da quando lui è in carica prosegue senza sosta".