Defibrillatori a Tradate, se ne occuperanno i Falchett

L'assessore: "Grazie ai Falchett e al loro presidente Micheluzzi per questa grande responsabilità"

Defibrillatori a Tradate, se ne occuperanno i Falchett
Saronno, 12 Ottobre 2019 ore 15:37

Defibrillatori a Tradate, convenzione fra Comune e Falchett per la gestione e la manutenzione.

Defibrillatori a Tradate, presto nuove installazioni

Nelle palestre e al centro sportivo, a scuola, in Frera e in piazza Unità d’Italia ad Abbiate. I defibrillatori a Tradate non sono più una novità e da tempo, in parte in risposta alle normative, in parte dalla beneficenza delle associazioni, sono a disposizione dei cittadini in caso di emergenza. L’ultimo era stato installato a maggio, ad Abbiate, donato da Falchett, alpini e commercianti. E presto se ne vedranno arrivare altri due: uno alle Ceppine, nei pressi della farmacia comunale, un altro a Tradate in piazza Mandela. Allo studio poi, anche nuovi defibrillatori fuori dalle casette dei rioni e all’interno del Parco Pineta, magari al Centro Didattico Scientifico.

Gestione ai Falchett

Le nuove installazioni nascono da un progetto più ampio iniziato proprio ad Abbiate dai Falchett e dal loro presidente Mauro Micheluzzi. “Fino ad oggi la gestione e la manutenzione dei defibrillatori è stata in capo alle società che usano gli spazi dove sono posizionati – ha spiegato in commissione Sport l’assessore Erika Martegani – Col risultato però di avere molta confusione. Siamo contenti che i Falchett si siano proposti per questa grande responsabilità”.

LEGGI ANCHE: Defibrillatori ovunque: sì unanime della Camera

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
ANCI Lombardia