Dalla Regione un premio in denaro per i musicisti lombardi

Una proposta di Carlo Borghetti, vicepresidente del consiglio regionale Pd. Il testo è stato già approvato all’unanimità dalla Commissione Cultura

Dalla Regione un premio in denaro per i musicisti lombardi
Legnano e Altomilanese, 03 Febbraio 2020 ore 11:49

Un premio, anche in denaro, alla musica e ai musicisti lombardi, quelli già consolidati e conosciuti, ma anche a coloro che sono ancora studenti delle sette note. Lo sta istituendo Regione Lombardia, su proposta di Carlo Borghetti, vicepresidente del consiglio regionale, eletto con il Pd.

Una legge per premiare i musicisti lombardi

Il testo di legge è stato già approvato all’unanimità dalla Commissione Cultura e ora passa al vaglio dell’Aula. “L’obiettivo è riconoscere, come Regione, la musica quale elemento caratterizzante l’identità storica e culturale della Lombardia e patrimonio artistico da salvaguardare e promuovere – spiega Borghetti, illustrando la sua proposta –. Il premio, intitolato ‘Lombardia è musica’, verrà assegnato annualmente dal consiglio regionale alle eccellenze lombarde nel settore musicale e agli studenti dei Conservatori di musica e degli istituti superiori di studi musicali ex pareggiati con sede in Lombardia, proprio allo scopo di promuovere lo sviluppo e la diffusione della formazione musicale sul territorio regionale”.

Non solo un riconoscimento formale

“Per il 2020 abbiamo stanziato 30mila euro e 25mila per il 2021. Chi partecipa ottiene anche un premio in denaro che, soprattutto ai più giovani, servirà per investire nella propria passione e formazione”, aggiunge Borghetti.

Come verrà applicato e distribuito il Premio

A regolare le modalità del Premio sarà un Comitato di cui faranno parte due componenti dell’Ufficio di presidenza del consiglio regionale e un rappresentante designato dai singoli Conservatori di musica e istituti superiori di studi musicali ex pareggiati che intendono partecipare. Al Comitato spetta esprimere pareri e formulare proposte per l’individuazione dei generi musicali e delle categorie da premiare. Inoltre, predisporrà un bando pubblico che servirà a definire criteri e modalità per l’assegnazione e l’erogazione dei premi in denaro, specificandone l’ammontare, i generi musicali e le categorie da premiare.

Esibizione finale

Non solo: “Verrà prevista la possibilità per i vincitori di esibirsi, su invito, entro l’anno successivo alla premiazione, in occasione di eventi organizzati o promossi, su tutto il territorio lombardo, dal consiglio regionale – conclude Borghetti –. Il nostro obiettivo è davvero valorizzare i giovani che si approcciano alla musica, qualunque essa sia, e riconoscere, nel contempo, i nostri migliori musicisti”.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia