Nerviano

Coronavirus, sindaco chiede l'Esercito in paese per fare stare la gente in casa

Il primo cittadino Massimo Cozzi ha scritto al Prefetto: "Occorre evitare che la gente metta in campo comportamenti che diffondano il contagio"

Coronavirus, sindaco chiede l'Esercito in paese per fare stare la gente in casa
Cronaca Legnano e Altomilanese, 10 Aprile 2020 ore 16:41

Coronavirus, il sindaco di Nerviano scrive al Prefetto: "Troppa gente in giro, si chiede maggior numero di forze dell'ordine e anche qualche unità dell'Esercito".

Coronavirus, il primo cittadino vuole anche l'Esercito

Il sindaco di Nerviano Massimo Cozzi ha presto carta e penna e ha scritto al Prefetto di Milano: "Mi rivolgo a Lei per chiedere una maggiore presena delle Forze dell'Ordine sul nostro territorio, soprattutto nei prossimi giorni, valutando anche l'ipotesi della presenza di qualche unità dell'Esercito - si legge nella lettera inviata da Cozzi.
E il primo cittadino ricorda al Prefetto: "Mi permetto di scriverle per rappresentarle la particolare situazione del territorio che mi fregio di rappresentare come primo cittadino, dove la presenza lungo l'asse del Sempione di diversi centri commerciali, a breve distanza l'uno dall'altro, comporta l'afflusso di diverse persone, soprattutto in questi giorni. In questo periodo, che coinvolge il nostro comune con una quarantina di casi accertati di Covid19 e cinque persone decedute, è evidente che quanto sopra richiede una maggiore sorveglianza del territorio per scoraggiare questi comportamenti. Voglio sottolineare - prosegue la lettera del sindaco - che gli agenti della Polizia Locale e i Carabineri della locale Stazione stanno facendo un grandissimo sforzo, con supplementi di turni da ormai parecchie settimane. Occorre però un ulteriore sforzo per dare un chiaro segnale di fermezza, che impedisca simili comportamenti che mettono a rischio la salute pubblica".

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE