CANEGRATE

Coronavirus: “Possiamo batterlo, dipende da noi”

In un videomessaggio rivolto ai cittadini, il sindaco Roberto Colombo raccomanda di non fare assembramenti al cimitero e ricorda che la campagna antinfluenzale partirà dal 14 novembre.

Coronavirus: “Possiamo batterlo, dipende da noi”
Legnano e Altomilanese, 01 Novembre 2020 ore 14:32

Coronavirus: “Possiamo batterlo, dipende da noi”. In un videomessaggio rivolto ai cittadini, il sindaco Roberto Colombo raccomanda di non fare assembramenti al cimitero e ricorda che la campagna antinfluenzale partirà dal 14 novembre.

Coronavirus: “Possiamo batterlo, dipende da noi”

Il sindaco di Canegrate Roberto Colombo fa il punto della situazione attraverso un videomessaggio registrato oggi, domenica 1 novembre: “Dal 1 all’8 novembre il cimitero sarà aperto dalle 8 alle 20; la raccomandazione è sempre la stessa: evitiamo assembramenti e cerchiamo di non fare capannelli, andiamo a trovare i nostri morti con ordine. Colgo l’occasione per fare le condoglianze ai familiari dei due deceduti che abbiamo avuto a causa del Coronavirus e anche ai genitori di Fabrizio Iozzo, Domenico e Anna, per la scomparsa del figlio 53enne, residente a Lazzate, per via di un incidente sul posto di lavoro”.

Canali di comunicazione del Comune

“Sul sito del Comune continueremo a tenere informata la cittadinanza tramite l’aggiornamento sul numero dei positivi e, purtroppo, dei decessi. Abbiamo preparato un quadro sulla situazione sanitaria alla fine di ottobre, compresa la realtà delle scuole con le classi in isolamento cautelativo. Non metteremo più tutte le persone in quarantena, perché sono dati ballerini, poco veritieri, che non riusciamo a seguire. Il sito e la pagina Facebook del Comune servono proprio a questo: dare informazioni ai cittadini; naturalmente, mentre lo si fa, si possono esprimere delle opinioni, che magari non sono condivise da tutti. So che vi è stata discussione sul post relativo allo sport dilettantistico; quello che vogliamo dire è che rispettiamo le indicazioni dello Stato e Regione, ma ci sembrava solo che in questo caso si puntasse più su delle società che avevano fatto molto per mettere in sicurezza i loro atleti quando magari poi ci si trova in metropolitana o in treno addossati l’uno all’altro. A ogni modo, tutto quello che postiamo viene fatto collettivamente dagli assessori e da tanti funzionari, ma soprattutto vi è un solo responsabile politico, che è il sindaco, quindi rivolgetevi a me se avete perplessità“.

Il periodo che ci attende

“Visto ciò che sta succedendo intorno a noi, è probabile che il lockdown venga inasprito nei prossimi giorni. A questo dobbiamo prepararci con coscienza e attenzione; cominciamo fin da subito a limitare il più possibile gli spostamenti e, per la spesa, torniamo a usare soprattutto i negozi di vicinato, che si stanno organizzando per venire incontro alle esigenze dei cittadini”.

4 novembre

“Il 4 novembre, mercoledì, si celebra la Giornata dell’unità nazionale e delle forze armate; ringrazio, intanto, le forze armate, i soldati, chi all’estero, chi in Italia, che si stanno dando da fare con missioni internazionali o per intervenire dove è necessario sul territorio, dalle calamità naturali al mantenimento dell’ordine pubblico. Oggi c’è molto bisogno di essere uniti, dobbiamo affrontare insieme questa pandemia, senza accusarci a vicenda, prima battiamo questo virus, poi valuteremo alla fine eventuali responsabilità. Domenica 8 novembre sarò al cimitero con i 3 capigruppo del Consiglio comunale e il presidente dei Combattenti e Reduci per dare un segnale di unità depositando la corona alla cappella dei nostri Caduti. Per ricordare ai cittadini questa festa, da martedì 3 novembre vedrete il Municipio illuminato dai colori della nostra bellissima bandiera“.

Il vaccino antinfluenzale

“Come ho già ricordato stiamo lavorando alla campagna di vaccinazione al centro anziani di via Garibaldi; i medici sono molto disponibili, i vaccini stanno arrivando, seppur con il contagocce, e partiremo dal 14 novembre. Ogni paziente deve contattare il proprio medico di base per concordare giorno e ora in cui effettuare la vaccinazione al centro anziani o in ambulatorio. Rivolgetevi a loro, o in alternativa all’Ats, se si manifestano i sintomi del Coronavirus, non fidatevi di altre persone”.

Dipende da noi

“Dipende da noi; forse la mia vi è potuta sembrare una visione apocalittica, ma sapete che l’ho sperimentato sulla mia pelle e non si scherza. Concludo con le parole di Pier Paolo Pasolini, che il 2 novembre di 45 anni fa veniva brutalmente assassinato: ‘La mia è una visione apocalittica. Ma se accanto a essa e all’angoscia che la produce, non vi fosse in me anche un elemento di ottimismo, il pensiero cioè che esiste la possibilità di lottare contro tutto questo, semplicemente non sarei qui, tra voi, a parlare’. È possibile battere questa malattia, tutti insieme ce la possiamo fare, dipende da noi, ce la faremo“.

 

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia