CANEGRATE

Coronavirus, il Comune spiega i nuovi divieti

L'Amministrazione di Canegrate aggiorna i cittadini sulle misure restrittive previste dall'ordinanza regionale 514, dal Dpcm del 21 marzo e dall'ordinanza dei Ministeri della Salute e degli Interni del 22 marzo.

Coronavirus, il Comune spiega i nuovi divieti
Cronaca Legnano e Altomilanese, 21 Marzo 2020 ore 14:18

Coronavirus, nuovi divieti: l'Amministrazione di Canegrate spiega i contenuti dell'ordinanza regionale 514, del Dpcm del 21 marzo e dell'ordinanza dei Ministeri della Salute e degli Interni del 22 marzo.

Coronavirus, nuovi divieti

L'Amministrazione di Canegrate spiega quali saranno per i cittadini le nuove misure di contenimento del contagio: "I canegratesi non possono allontanarsi dal territorio comunale, né con mezzi pubblici né con mezzi privati, se non per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute.
Di casa si esce solo per comprovate necessità, cioè per lavoro, per acquistare beni di prima necessità e per ragioni di salute. Più precisamente:
- Non si può entrare e tantomeno sostare nei giardini pubblici e nelle aree gioco (ad esempio quella in via Garibaldi, quella all’incrocio fra via Marconi e via Manzoni, o quella vicino alla scuola media). Ricordiamo che sono già state chiuse le casette dell’acqua.
- Non si può fare sport o allenarsi, né all'aperto né al chiuso.  Sono consentite la cosiddetta “camminata di salute” o l'attività motoria (solitarie) ma solo in prossimità della propria abitazione, distanza massima 200 metri. Questo vale anche per chi deve portare a spasso gli animali da compagnia. A maggior ragione vanno quindi rispettate le regole relative alla rimozione delle deiezioni animali.
- In base alla regola della camminata solitaria e solo a 200 metri dalla propria abitazione, nessun canegratese ha motivo di entrare nel Parco del Roccolo, se non chi lo deve fare per lavoro. Saranno effettuati controlli.
- Gli assembramenti sono puniti con multe fino a 5mila euro. Più di due persone vicine costituiscono già un assembramento.
- L’uso della pista ciclabile è proibito fino a nuovo ordine; la Polizia Locale effettuerà rigorosi controlli a campione.
- I canegratesi proprietari di seconde case fuori dal nostro territorio non possono assolutamente recarvisi.
- Il mercato scoperto è sospeso".

La spesa

"È ancora possibile fare la spesa nei supermercati, ma solo per l'acquisto di beni di prima necessità e non di altri prodotti e nel rispetto rigoroso delle regole (fila a distanza di sicurezza; ingressi contingentati; altre indicazioni fornite dai gestori). La spesa va fatta da una sola persona per famiglia e, a tutela dei lavoratori della distribuzione in primo luogo, deve essere cumulativa (per più giorni), per ridurre al massimo il numero delle uscite. La Polizia Locale effettuerà severi controlli, all’esterno e all’interno dei supermercati. All'ingresso dei supermercati e delle farmacie, ai clienti verrà misurata la temperatura: se supererà i 37,5 °C saranno indirizzati alle autorità sanitarie (quest'ultima disposizione della nostra Regione è una raccomandazione rivolta ai gestori).
Se vogliamo uscire dall'emergenza, rispettiamo tutti le regole".

 

CORONAVIRUS, IL VICESINDACO AGGIORNA SULLA SITUAZIONE IN PAESE

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ZONA

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE