Menu
Cerca
Turbigo

Coronavirus, contagi nella Rsa di Turbigo: parla la direzione

Sono 34 gli ospiti della casa di riposo risultati positivi al tampone. Interviene lo staff della struttura

Coronavirus, contagi nella Rsa di Turbigo: parla la direzione
Cronaca Legnano e Altomilanese, 20 Aprile 2020 ore 18:45

Coronavirus, sui contagi riscontrati nella rsa S.Edoardo di Turbigo interviene la direzione della stessa.

Coronavirus, parla la casa di riposo

Pazienti positivi al Coronavirus anche nella casa di riposo S.Edoardo di Turbigo. Una situazione al centro anche dell'intervento del sindaco Christian Garavaglia nell'aggiornare i concittadini sui contagi in paese.
"Leggiamo che alcuni organi di stampa riportano la notizia dell’aumento di casi Covid-19
alla Rsa di Turbigo - affermano dalla direzione della casa di riposo -  La notizia va messa in relazione al fatto che si sia riusciti ad effettuare il tampone, indistintamente, a tutti gli ospiti ricoverati alla Rsa S. Edoardo. La struttura, ritirati i tamponi dalla locale Ats, ha individuato di propria iniziativa e a seguito di un’articolata ricerca, il laboratorio, tra quelli autorizzati, che disponesse dei reagenti per processarli, procedendo subito dopo all’effettuazione dei medesimi con proprio personale sanitario. I risultati sono pervenuti in Rsa nelle serate di venerdì e sabato ultimi scorsi; alle famiglie è stata data comunicazione nelle giornate di sabato e domenica. I risultati sono i seguenti: ospiti attualmente in carico alla struttura n. 59 (compresi n. 3 in ospedale) dei quali n. 20 positivi, n. 14 positivi con bassa carica batterica, n. 25 Negativi. Nella giornata di domenica, all’interno della struttura, tutti gli ospiti sono stati ripartiti secondo due distinte aree: Covid e non Covid. Nella giornata di domani verranno ritirati dall’Ats i tamponi per il personale ed inizierà la
ricerca del Laboratorio di Analisi che, disponendo di reagenti, potrà processarli".
E dalla direzione proseguono: "Tanto si doveva per opportuna informazione, non senza aggiungere che, in questo contesto di generale emergenza sanitaria all’interno della struttura, già chiusa al pubblico a decorrere dal 24 febbraio 2020, sono applicate dalla stessa data le 'Procedure di gestione emergenza Coronavirus', attualmente alla terza edizione. Dalla prima settimana di marzo sono state
attivate le videochiamate tra ospiti e familiari. In questa prospettiva, al fine di fare chiarezza in merito alla presenza di infezioni Covid-19, all’interno della struttura si è deciso, con non poco sforzo organizzativo, di fare il tampone a tutti: ospiti ed operatori. Questo consentirà una migliore gestione della cura ai nostri Anziani ricoverati e la dovuta salvaguardia della salute di tutti i lavoratori (sanitari e non) che, in questo periodo, stanno profondendo infinite energie fisiche e mentali per garantire l'assistenza all'interno dell Rsa S.Edoardo di Turbigo".

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ZONA

TORNA ALL'HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE