Cronaca
La vicenda

Corbetta: la Cassazione conferma il licenziamento per lo storico vigile

Il primo grado di giudizio aveva disposto il reintegro dell'agente, che ora lavora per un Comune del Comasco, l'Appello aveva poi ribaltato il verdetto confermato ora dalla Cassazione

Corbetta: la Cassazione conferma il licenziamento per lo storico vigile
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 21 Febbraio 2023 ore 09:22

La Corte di Cassazione da ragione al Comune di Corbetta: il licenziamento dello storico agente di Polizia Locale Gregorio Dipilato, in servizio in città per più di 33 anni, "fu legittimo".

Corbetta: la Cassazione conferma il licenziamento per lo storico vigile

Quella di Dipilato è stata una delle travagliate vicende che ha visto coinvolto il Comando di Polizia Locale di Corbetta. Le tre contestazioni alla base del procedimento disciplinare riguardavano l'accesso a dati anagrafici di alcuni cittadini per motivi non lavorativi e fuori dall'orario di servizio, l'accesso al sistema informatico e a documenti riservati che, secondo l'accusa sarebbero poi stati forniti all’ex collega Salvatore Furci per la sua causa contro il Comune, e la consumazione di alcuni pasti durante l'orario di lavoro senza aver prima stimbrato.

L'iter giudiziario

Dipilato aveva fatto ricorso al licenziamento disposto dall'Ente e si era visto in primo grado riconoscere il reintegro in Comando, così come lo stesso Furci. Tornato in servizio aveva chiesto il trasferimento in un Comune del comasco, dopodichè la sezione Lavoro e Previdenza della Corte d’Appello di Milano nel febbraio 2022 aveva ribaltato la sentenza di primo grado dicendo che il "licenziamento fu legittimo".

La Corte di Cassazione ha messo dunque la parola fine al procedimento, dichiarando assolutamente legittimo il licenziamento, dando così ragione al Comune di Corbetta, intimando anche il pagamento delle spese.

Il commento del sindaco

"Questa ennesima sentenza a nostro favore dimostra, ancora una volta, che non siamo degli sprovveduti e che l'operato dell'Ente Comunale è stato corretto al di là di ogni dubbio - spiega il sindaco Marco Ballarini - Ringrazio di cuore i Funzionari del Comune per la solerzia e l'attenzione alla legalità dimostrata: un ottimo lavoro a tutela dei nostri cittadini! Ora, come sempre e ancor più a testa alta, noi andiamo avanti".
Seguici sui nostri canali