Disavventura a lieto fine

Bimbo chiuso in auto, i pompieri spaccano il finestrino

E' successo ieri sera in via Re Umberto a Lainate.

Bimbo chiuso in auto, i pompieri spaccano il finestrino
Cronaca Legnano e Altomilanese, 24 Luglio 2021 ore 16:11

Bimbo chiuso in auto a Lainate, intervengono i Vigili del fuoco.

Bimbo chiuso in auto in via Re Umberto

Momenti di concitazione nella serata di ieri, venerdì 23 luglio 2021, in via Re Umberto. Erano circa le 23 quando un bambino in età prescolare è rimasto chiuso in auto. La mamma lo stava legando al seggiolino e nel frattempo aveva messo le chiavi della vettura in borsa, ma mentre lei armeggiava con l'imbracatura di sicurezza il piccolo è riuscito a prenderle e non appena la donna ha chiuso la portiera ha fatto scattare la chiusura centralizzata. Sul posto sono intervenuti tempestivamente i Vigili del fuoco del distaccamento di Rho. La donna ha chiamato anche il marito che si trovava a Uboldo, poco lontano, e che si è subito diretto a Lainate con il secondo mazzo di chiavi.

A "liberarlo" sono stati i Vigili del fuoco

Dopo aver valutato se fosse il caso di attendere o meno l'arrivo dell'uomo, i pompieri hanno ritenuto fosse più opportuno intervenire, anche in considerazione della temperatura elevata. Onde ridurre al minimo il danno (peraltro l'auto era nuova), hanno spaccato il finestrino più piccolo e si sono aperti un varco utile a sbloccare le portiere e a "liberare" il bambino. Sul posto si è raccolta una piccola folla di curiosi he ha seguito le operazioni di soccorso. Risolta l'emergenza, poco prima che i pompieri andassero via, è arrivato anche il papà del piccolo.

Un caso analogo lunedì a Parabiago

Epilogo positivo dunque per una disavventura non così rara. E' di lunedì 19 luglio un episodio analogo avvenuto a Parabiago. In questo caso il sistema di chiusura centralizzata dell'auto era andato in tilt e aveva bloccato all'interno dell'abitacolo una neonata di appena otto giorni. Anche in quel caso, tutto si era risolto per il meglio nel giro di brevissimo tempo grazie all'intervento dei Vigili del fuoco, mentre la mamma non aveva mai perso di vista la sua piccola.