Menu
Cerca
L'appello

“Auto a gran velocità: intervenite prima che avvenga una tragedia”

Un incrocio pericoloso e auto a gran velocità: questa la denuncia del bustese Gaetano Conti. Una segnalazione che prosegue da un anno e mezzo.

“Auto a gran velocità: intervenite prima che avvenga una tragedia”
Cronaca Legnano e Altomilanese, 12 Aprile 2021 ore 13:30

Un incrocio pericoloso in paese e auto che viaggiano a gran velocità: la denuncia del bustese Gaetano Conti.

“Auto a gran velocità: quell’incrocio è pericoloso”

È quanto sostenuto da Gaetano Conti, residente in via Donizetti. Conti, a seguito una serie di incidenti scampati davanti alla propria abitazione, ha deciso di denunciare la pericolosità dell’area agli enti competenti (Comune e Polizia Locale) e sui social.

Il commento di Conti

Ha dichiarato il cittadino:

“E anche stamattina, ‘nell’autostrada’ di via Donizetti, sfiorata tragedia. Prima o poi succederà. Anche stamattina, una delle tante macchine che sfrecciano a velocità assurda mi ha praticamente sfiorato mentre cercavo di uscire di casa; davvero assurdo! Questa cosa è stata già segnalata più volte alle istituzioni locali, ma pare che non ci sia alternativa: no dosso, no semaforo, no stop. Forse aspettano prima il morto. Io abito all’angolo con via Paganini. Da qualche anno, hanno cambiato la viabilità e via Rossini, parallela alla via Donizetti, è diventata un senso unico. Da quel momento, passano qui in via Donizetti anche le macchine che prima passavano sulla parallela e, a qualunque ora, sfrecciano in maniera assurda. Anche la nuova Coop genera un viavai non indifferente. Ho già segnalato e chiesto che si metta un dosso o qualcosa (un anno e mezzo fa la prima segnalazione, ndr). L’assessore mi ha detto che è competenza della Polizia Locale e gli agenti mi hanno detto che devo rivolgermi al Comune. Mi hanno solo detto che un dosso non si può mettere perché il Codice non lo consente. Allora ho chiesto di mettere qualsiasi cosa, un marciapiede o altro, ma non ho ancora ricevuto risposta. Per un pelo non mi mettevano sotto, è una cosa quotidiana. Parliamo anche di 80 chilometri all’ora. Perché aspettare che succeda qualcosa? Io sto facendo da portavoce, perché il mio pensiero è condiviso da tutti i residenti della via. Fate qualcosa, perché è solo questione di tempo”.

La parola all’assessore

L’assessore ai Lavori pubblici e alla Viabilità, Giovanni Rigiroli, ha replicato alle richieste di Conti spiegando che si tratta di “vie piuttosto periferiche, che non hanno un grande transito di veicoli”. “I dossi, da Codice della strada, non si possono quasi mai mettere – ha poi spiegato Rigiroli – Stiamo valutando i pro e i contro di eventuali attraversamenti rialzati, ma anche quelli non sono ipotizzabili in tutte le situazioni: sono rumorosi e, quando ci sono piogge, aumentano la probabilità che si verifichino allagamenti. Stiamo inoltre studiando dove realizzare dei marciapiedi, perché anche questi hanno delle controindicazioni”.