Cornaredo

Anziano nella scarpata dopo la lite con 4 cornaredesi

Assurda vicenda in Valtellina, coinvolti quattro giovani del paese

Anziano nella scarpata dopo la lite con 4 cornaredesi
Cronaca Rhodense, 23 Febbraio 2021 ore 15:59

Un imprenditore della provincia di Como di 76 anni è finito nella scarpata dopo la lite con 4 cornaredesi (pare nata da un malinteso).

Anziano nella scarpata

Quattro giovani cornaredesi coinvolti in una lite (pare nata da un malinteso) con un anziano imprenditore in Valtellina, a Novate Mezzola in provincia di Sondrio. Lo riporta l’Ansa.

Un imprenditore della provincia di Como di 76 anni è finito in una scarpata profonda circa tre metri nel corso di un litigio con quattro giovani maggiorenni di Cornaredo. Si trova ora ricoverato in ospedale a Gravedona, con una prognosi di 40 giorni dovuta a diverse fratture riportate nella caduta.

Lite nata da un malinteso?

Secondo le ricostruzioni, l’uomo, residente a Gravedona, avrebbe sorpreso i ragazzi mentre scattavano foto all’esterno dell’area industriale dismessa dell’ex acciaieria Falck di Novate Mezzola di cui è uno dei proprietari. Un’area da tempo al centro di indagini della magistratura sollecitate da un Comitato popolare a causa di questioni ambientali. Il pensionato avrebbe scambiato i giovani per ambientalisti e, da qui è nata una violenta discussione. Secondo il racconto reso dai giovani ai carabinieri, l’anziano avrebbe tentato addirittura di investirli con la propria vettura, per poi scendere dall’automobile. Qui avrebbe brandito un tubo in metallo prelevato dal portabagagli dell’automobile. Nella corso della colluttazione, ancora tutta da chiarire, sarebbe caduto forse a causa di una spinta nella profonda scarpata.

Cornaredesi coinvolti

I ragazzi  hanno dichiarato di essere lì solo per scattare foto di archeologia industriale allo scheletro dell’azienda dismessa. Indagano i carabinieri per chiarire quanto accaduto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli