Cronaca

Aggredisci l'ex con l’acido a Legnano, respinto il patteggiamento

Oggi la decisione del Gup di Busto Arsizio.

Aggredisci l'ex con l’acido a Legnano, respinto il patteggiamento
Cronaca Legnano e Altomilanese, 19 Dicembre 2019 ore 16:05

Aggredisci l'ex con l’acido a Legnano, respinto il patteggiamento a cinque anni per Sara Del Mastro.

LEGGI ANCHE: Getta acido contro l’ex fidanzato, grave un 29enne a Legnano

Aggredisci l'ex con l’acido a Legnano

Martedì 7 maggio 2019, intorno alle 21.45, un ragazzo di 30 anni è stato trasportato in codice giallo dall’ambulanza della Nordsoccorso di Legnano al nosocomio cittadino dopo un evento violento. L’uomo si trovava in via dei pioppi a Legnano insieme all’ex fidanzata quando è scoppiata una lite tra i due sfociata poi in un’aggressione. Il 29enne è stato ustionato al viso e al torace con dell’acido dalla ragazza.  La donna, Sara Del Mastro, si è poi costituita ai carabinieri.

Respinto il patteggiamento

Abbracci e lacrime questa mattina in Tribunale a Busto Arsizio, tra Giuseppe Morgante, la sua famiglia e il suo avvocato Domenico Musicco, alla decisione del Gup Piera Bossi di respingere il patteggiamento a cinque anni chiesto da Sara Del Mastro, la 38 enne di Legnano che nel maggio scorso ha aggredito Giuseppe con l'acido, sfregiandogli il volto.

6 foto Sfoglia la gallery

Ecco cosa è successo

“Voglio Giustizia, chi ha fatto questo deve pagare, sono stato fortunato ad avere accanto la famiglia, ma la strada per tornare a vivere una vita normale è ancora lunga”. Queste le parole di Giuseppe poco prima di entrare in aula, dove a sorpresa è arrivata anche Del Mastro. Quando il Gup ha reso nota la sua decisione, la madre del 38 enne, Maria Teresa, è scoppiata a piangere. Intorno a lei le zie, le cugine, si sono abbracciate, compreso l'avvocato. Le forti emozioni hanno portato lacrime e rabbia, al termine di un'udienza che ora rimanda a un prossimo giudice che il 14 gennaio dovrà valutare se Sara Del Mastro debba essere giudicata in abbreviato come ha richiesto la sua difesa, o se andrà a dibattimento.