Cronaca
lainate

Addio a Alfonso Scaldalai: il ricordo di chi lo conosceva

Una persona di principi che ha lottato per anni dalla parte dei più deboli.

Addio a Alfonso Scaldalai: il ricordo di chi lo conosceva
Cronaca Rhodense, 05 Dicembre 2021 ore 17:15

Sindacalista Cgil per il comparto allumini e poi assessore al Commercio e alla persona e ai Servizi sociali dall'85 al '90, una persona onesta e per bene, intransigente.
Alfonso Scaldalai, padre dell'attuale assessore ai Servizi alla persona, Abitare, Welfare di comunità e lavoro, Scuola Cecilia Scaldalai, si è spento nei giorni scorsi.
A ricordarlo SPI CGIL di Barbaiana-LainateRuote Amiche e Associazione Solidarietà Terza Età.

Addio a Alfonso Scaldalai: il ricordo di chi lo conosceva

"Alfonso Scaldalai nel corso della sua lunga vita si è distinto per il suo costante impegno civile e per il rispetto delle Istituzioni. Ha sostenuto e favorito attività di integrazione, di coesione sociale e di difesa dei diritti dei lavoratori.
Le avversità che lo hanno colpito, a partire dalla perdita del suo adorato figlio, hanno rafforzato in lui l’impegno quotidiano di attenzione e sostegno alle persone più fragili tanto è vero che alcune Associazioni di volontariato del territorio come Ruote Amiche, Associazione Solidarietà Terza età e SPI CGIL sono nate grazie alla sua intuizione, alla sua sensibilità ed al suo esemplare e costante contributo.
Spesso, con aria di rimprovero bonario, lo abbiamo sentito dire: “per crescere bisogna pensare ai bisogni delle persone più deboli e fragili, lavorare per tutelarle, proporre servizi utili e innovativi e consentire loro la piena integrazione”.
Alfonso ha avuto indubbi meriti, ma ha anche avuto la fortuna di avere al suo fianco uno straordinario esempio di generosità e dedizione da parte di due donne fantastiche: l’amata moglie, Carmen, che fino all’ultimo è stata al suo fianco, in modo prezioso e rassicurante, nonostante la precaria salute manifestatasi soprattutto in questi ultimi mesi, e la figlia Cecilia, scrupolosa e attenta ai bisogni del papà, che ha saputo conciliare il suo ruolo di figlia con gli altri impegni, per certi aspetti più complessi e gravosi, derivanti dal suo ruolo di Assessore ai Servizi sociali di Lainate".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter