In 110 per un posto da vigile al comune di Tradate

Saranno assunti a tempo determinato 5 agenti. Dovranno essere sani e atletici, infatti la prima delle tre prove che dovranno superare, sarà una corsa podistica.

In 110 per un posto da vigile al comune di Tradate
Saronno, 29 Gennaio 2018 ore 09:27

Un posto da vigile al comando di Polizia locale a Tradate fa gola a molti. Anche se è a tempo determinato. 110 le domande presentate. L’amministrazione Galli punta sulla sicurezza.

 Un posto da vigile fa gola: 110 iscritti

Sono 110 gli aspiranti che si sono iscritti al concorso bandito dal Comune per individuare i 5 agenti da assumere per  almeno un anno, salvo proroghe. Lunedì era l’ultimo giorno per la presentazione delle domande e stando ai primi riscontri sarebbero quasi 110. I candidati dovranno ora dimostrare di avere i requisiti per essere agenti versatili pronti ad intervenire nelle diverse situazioni per la sicurezza dei cittadini.

Prima prova: la corsa podistica

In primis dovranno provare di avere una certa sportività dovendo superare il test di Cooper, ovvero la massima distanza percorso in 12 minuti di corsa piana (la valutazione terrà conto del sesso del candidato per i maschi 30 punti se si percorrono 2600 metri o più, mentre per le femmine lo scaglione è a 2400 metri. Zero punti per entrambi se copriranno meno di 1200 metri nei 12 minuti). Previste poi altre due prove «classiche»: una  scritta con un elaborato su Codice della Strada e procedimento sanzionatorio e il colloquio orale sugli argomenti delle prove scritte, sulla lingua inglese e per la verifica delle capacità di utilizzo delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

 I cinque nuovi agenti potenzieranno il comando di Polizia locale

I cinque che supereranno le prove andranno a potenziare l’organico del Comando tradatese che con il pensionamento del commissario Guido Cargnin e la mobilità di Mauro Dell’Oro, si è ulteriormente assottigliato.  A loro il compito anche di attivare pattugliamenti serali e notturni contro furti, vandalismi e criminalità.

 Tradate punta sulla sicurezza

Con l’assunzione dei nuovi agenti, oltre ai servizi ordinari e alle viabilità anche fuori dai plessi scolastici, saranno potenziati i controlli sul territorio per prevenire atti criminali e smascherare chi delinque. Un compito che sarà facilitato dall’installazione dei nuovi varchi. Il primo è già funzionante in via XI Febbraio all’ingresso della città e ha dato i primi risultati, registrando in pochi giorni, 10 automobilisti non in regola. In particolare sarebbero dieci auto sprovviste di revisione, pesantemente sanzionate e che dovranno mettersi in regola se vorranno circolare. Un sistema che permette alla telecamere di registrare il passaggio del veicolo, leggere la targa che confrontata con le banche dati, segnala alla Polizia locale se qualcosa non va tra revisione, assicurazione, denunce di furto o segnalazioni legate a fatti criminosi.