Attualità
Abbiategrasso

Ricorso Ats2 respinto: il Pd esprime solidarietà al commercio locale

"Pericoloso passo in avanti verso uno scempio economico e ambientale"

Ricorso Ats2 respinto: il Pd esprime solidarietà al commercio locale
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 23 Novembre 2021 ore 09:46

Ricorso Ats2 respinto: il Partito democratico esprime solidarietà al commercio abbiatense. E’ di venerdì 19 novembre la notizia che il Tar ha respinto anche il secondo ricorso contro la cementificazione dell’area Ats2 che era stato presentato da un gruppo di commercianti locali condannati pure a dover sostenere spese processuali piuttosto ingenti.

Ricorso Ats2 respinto: il Pd esprime solidarietà al commercio abbiatense

Il Partito democratico della sezione di Abbiategrasso - Cassinetta di Lugagnano si è sempre mostrato a supporto di questa azione ed oggi, dopo il respingimento e la condanna alle spese processuali, conferma la propria posizione e critica l'Amministrazione in carica.

Le parole della direzione locale

"Il nostro circolo si è sempre schierato contro i progetti di parco commerciale, verso i quali l’attuale Amministrazione è sempre stata invece politicamente favorevole. Ricordiamo, infatti, che il loro primo atto è stato quello di bocciare la Variante del PGT e, nel corso di tutto l’iter relativo a questa vicenda, il sindaco Cesare Nai e la Giunta hanno abdicato al ruolo di difesa dell’interesse pubblico. Siamo in presenza di una totale rinuncia a gestire gli spazi ed i bisogni della città".

"Assenza di qualsiasi progetto di recupero"

"Tutto questo è testimoniato anche dall’assenza di qualsiasi progetto per il recupero delle aree dismesse nell’arco di tutto il mandato. Proprio accanto ad uno di questi ruderi, l’ex Siltal, si trova l’area verde che lo stesso Nai si era impegnato a difendere con la Dichiarazione di Emergenza Ambientale, approvata dalla sua stessa maggioranza in passato. E invece, alla prova dei fatti, Nai e il vicesindaco Roberto Albetti si sono scansati senza colpo ferire. In un’epoca in cui i grandi centri commerciali faticano a durare ed essendo circondati da tali centri a Vigevano, Vittuone e Rozzano, queste opere non possono avere che due esiti. Nel breve periodo, un colpo duro al tessuto economico locale, già in difficoltà dopo due anni di pandemia. Nel medio-lungo periodo, un disastro ambientale il cui conto sarà lasciato alle generazioni più giovani".

"A niente sono servite le migliaia di firme raccolte, le manifestazioni e le richieste in Consiglio comunale: Nai ha scelto di non vedere, non sentire e non preoccuparsi del futuro. Una prossima Amministrazione, veramente attenta all’ambiente e realmente interessata alla promozione dello sviluppo locale, non potrà prescindere da una revisione del Pgt per evitare questo scempio. Per il momento, esprimiamo massima solidarietà ai commercianti per la pesante sentenza e rinnoviamo il nostro impegno a costruire una visione alternativa".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter