Menu
Cerca
Lavora in Sarpom

Il magentino Aceti è Maestro del Lavoro

Da 40 anni fedele alla stessa azienda dove ha fatto carriera

Il magentino Aceti è Maestro del Lavoro
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 30 Maggio 2021 ore 14:30

Entrò ragazzino, a soli 22 anni, alla raffineria Sarpom di Trecate, con tanta voglia di imparare.
E da lì Ivano Aceti non se ne è più andato, complice l’opportunità ricevuta di crescere e costruirsi una carriera in quella che è diventata la sua seconda casa. Oggi, un po’ a sorpresa, arriva la notizia che è stato insignito del titolo onorifico di Maestro di Lavoro.

La carriera

Per ora solo una comunicazione, che inorgoglisce il magentino, 62 anni, di cui 40 trascorsi nella fabbrica trecatese. Sposato, papà di una figlia, Aceti cominciò la sua avventura nella Società a responsabilità limitata Raffineria Padana Olii Minerali con un diploma di perito meccanico in tasca e una qualifica di operatore conduzione impianti in turno.
Poi, gradualmente la scalata: «All’epoca chi desiderava farsi valere aveva molte opportunità, senza dover cambiare di continuo azienda, come invece accade oggi, dove i giovani hanno molta più mobilità – spiega Aceti – Nel frattempo mi sono laureato in Scienze Politiche e, piano piano, sono salito di livello».
Prima impiegato, poi capo reparto, quindi Quadro con la qualifica di Human Resources Senior Advisor, la più alta. Ruolo che ancora oggi, con orgoglio, riveste. Una storia di fedeltà aziendale, oltre che di dedizione al lavoro, che oggi è stata riconosciuta.

Il magentino Aceti è Maestro del Lavoro

«Un pochino era nell’aria, ma ricevere la comunicazione è stata comunque una sorpresa molto piacevole e sono anche molto orgoglioso, adesso attendiamo la motivazione ufficiale».
Tante le esperienze fatte in questi anni di servizio alla raffineria, tra cui un periodo nella sede della Esso Italiana a Roma, quindi la responsabilità delle aree di “Selezione/Gestione del Personale – Relazioni Industriali – Security” alla Sarpom. Nel 2007 fu assegnato, in qualità di Senior Hr Advisor, al team di creazione della nuova società Adriatic Lng (sempre del gruppo Esso Italiana) con sede a Milano, prima società di rigassificazione con terminale operativo in alto adriatico, dove ha condiviso il processo di reperimento e assunzione di tutti gli attuali lavoratori.
Nel marzo del 2010, al ritorno nella raffineria di Trecate, ha ottenuto la qualifica più alta: Senior Advisor delle Risorse Umane, facendo valere la sua ultradecennale.
Nella lettera motivazionale dell’azienda, che ha chiesto per lui l’onorificenza, anche il fatto che abbia «al suo attivo la conclusione di innumerevoli accordi aziendali (come il primo ed innovativo accordo di produttività aziendale, datato 1992 ed ancor oggi in vigore) – si legge - Nell’area del reperimento delle risorse sa sottolineare con particolare enfasi il suo contributo al completo rinnovo generazionale della forza lavoro aziendale della raffineria di Trecate e del deposito di Quiliano».