Attualità
la novità per i ciclisti

Bicipolitana: dal centro alla Fiera si pedala in sicurezza

Ora si può pedalare in sicurezza da Viridea fino a piazza Costellazione davanti alla stazione MM1 Rho FieraMilano

Bicipolitana: dal centro alla Fiera si pedala in sicurezza
Attualità Rhodense, 15 Settembre 2022 ore 12:03

E' oggi realtà la Bicipolitana di Rho che collega, lungo tre chilometri di strada, Corso Europa al confine con pogliano e la stazione M1 di Rho Fiera.

La Bicipolitana per arrivare fino in Fiera

Tragitti funzionali, lineari, veloci. Pannelli che invitano a seguire un percorso a “fermate”, come se si fosse in metrò.

La Bicipolitana, frutto di un progetto legato al Bilancio Partecipativo, è oggi realtà. Grazie a lavori svolti complessivamente lungo tre chilometri di strada, per completare i raccordi necessari, ora si può pedalare in sicurezza da Viridea fino a piazza Costellazione davanti alla stazione MM1 Rho FieraMilano. Tagliando dal ponte di Mazzo, invece, ci si può raccordare con Pero e proseguire fino al centro di Milano sempre lungo piste ciclabili.
Proposto dal gruppo di Fiab Rho, associazione ambientalista che promuove l’uso della bici e la mobilità sostenibile, il progetto era stato finanziato con il Bilancio Partecipativo del 2018, classificandosi secondo. Dopo la lunga progettazione, con un budget di 200.000€, i lavori sono stati realizzati dall’8 maggio al 19 settembre 2021. In particolare si sono sistemati i collegamenti lungo la pista già esistente tra Viridea e Parco Europa e da via Pace all’area Mind.

Adesso tutto è pronto. La nuova infrastruttura collega luoghi di interesse culturale (Santuario, Villa Burba) e naturalistico (Parco Europa, vie d’Acqua) a servizi importanti come ospedale e stazioni, oltre che a FieraMilano e Mind. La cartellonistica a tappe richiama l’idea nata a Pesaro, dove la Bicipolitana è un sistema di trasporto pubblico al pari delle linee dei mezzi pubblici, in parallelo a luoghi di interesse pubblico.

Un percorso tutelato per i ciclisti

Lungo le strade sono state inserite novità previste dal Codice della strada: strisce tratteggiate sull’asfalto segnalano la presenza delle biciclette e invitano gli automobilisti a ridurre la velocità. In prossimità degli incroci sono state caratterizzate da vernice rossa sull’asfalto le cosiddette “case avanzate”. Chi si trova in bicicletta può avanzare arrivando davanti al semaforo rosso, in posizione più sicura, evitando i gas di scarico delle macchine ferme allo stop. Indagini accurate dimostrano che questa soluzione riduca il tasso di incidentalità, spingendo chi guida i veicoli a prestare maggiore attenzione ai ciclisti.

La Bicipolitana rhodense anticipa la realizzazione del Biciplan “Cambio” di Città Metropolitana: un piano complessivo di superciclabili che collegano i vari comuni al centro di Milano con linee radiali e circolari, che vedrà la realizzazione grazie al PNRR a partire dal 2023.

Come la Bicipolitana, il progetto metropolitano prevede percorsi continui e chiari, con fermate e cartellonistica, panchine e punti di riparazione delle bici al servizio di chi sceglie le due ruote come mezzo per gli spostamenti casa-lavoro-scuola, ma anche per favorire il cicloturismo in arrivo da altre regioni e dalla Svizzera. La linea 15, che passerà da Rho, collega Legnano a Pero, quindi a Milano, sovrapponendosi al percorso della Bicipolitana e aggiungendo nuovi tratti. La linea incrocia anche due percorsi circolari all’altezza di Rho Fiera, per collegarsi a Bollate, Garbagnate e poi al nord Milano.

Obiettivo dell’ambizioso piano di Città Metropolitana è di arrivare a realizzare 750 km di infrastrutture ciclabili e ottenere entro il 2035 che il 20% degli spostamenti urbani e il 10% di sovracomunali avvenga in bici. Con i suoi 22 km la linea 15 interessa oltre 150.000 persone e 78.000 pendolari: un ampio bacino di cittadini che potrà beneficiare di questa nuova infrastruttura per la mobilità sostenibile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter