Attualità
Solidarietà

Alluvione nelle Marche, "Aiutiamo i più deboli tra i deboli"

Parte da Cuggiono una raccolta fondi in favore di Franco Paradisi, ex dj ora colpito dal morbo di Parkinson, che vive con la sorella disabile e che nel disastro ha perso casa e auto.

Alluvione nelle Marche, "Aiutiamo i più deboli tra i deboli"
Attualità Legnano e Altomilanese, 15 Ottobre 2022 ore 15:00

Parte da Cuggiono una raccolta fondi in favore di una coppia di fratelli già duramente messi alla prova dalla vita (lui malato di Parkinson, lei disabile) e ora rimasti senza casa dopo l'alluvione nelle Marche.

Alluvione nelle Marche, la cuggionese Sara Raffa sul posto per aiutare

Nei giorni immediatamente successivi all'alluvione che ha colpito le Marche nella zona di Senigallia, Sara Raffa ha raggiunto Passo Ripe in provincia di Ancona. "Ho abitato lì per cinque anni in passato e sono rimasta molto legata a quel paese, mi sento marchigiana e vedendo le immagini terribili che passavano in televisione ho sentito l’esigenza di andare là ad aiutare quelle persone - ha raccontato Sara - Ho contattato i canali ufficiali per gli aiuti a Senigallia comunicando il mio arrivo e parecchi mi hanno scritto per ospitarmi".

Franco e sua sorella, soli e con malattie invalidanti, hanno perso casa e auto

Una volta giunta nelle zone alluvionate è stata ospitata dalla volontaria Claudia Calia. "Ho trovato una situazione scioccante, il fiume Misa straripando aveva distrutto tutto, c’era moltissimo fango, persone che avevano perso tutto - ha continuato la cuggionese - Tramite Claudia ho conosciuto la situazione ancora più drammatica della famiglia di Franco Paradisi, ex dj di radio nazionali ora colpito dal morbo di Parkinson, che vive con la sorella minore disabile e un’altra anziana. La loro casa si trova a Pianello di Ostra, una delle zone più colpite dall’alluvione e abbandonata dagli aiuti. L’abitazione di Franco è lontana dai centri abitati ed è stata invasa dal fango che ha distrutto pressoché tutti i locali. La casa va sistemata e arredata di nuovo. In tanti hanno bisogno di aiuto ma queste persone sono i più deboli fra i  deboli perché soli e con malattie invalidanti. Hanno perso anche l’auto, indispensabile per potersi muovere. Insieme ad altre persone ho deciso di aprire una raccolta fondi, possiamo tutti aiutare Franco con un piccolo gesto".

Ecco come aiutare

Per donare digitare https://gofund.me/e57b4b46

Seguici sui nostri canali