Attualità
Attualità

A Nerviano il “Il muro delle bambole”

Sarà un’installazione permanente per permettere ai cittadini di appendere le loro bambole

A Nerviano il “Il muro delle bambole”
Attualità Legnano e Altomilanese, 26 Novembre 2022 ore 16:57

Inaugurato oggi, sabato 26 novembre 2022, “Il muro della Bambole”, all’ingresso della Biblioteca comunale di Nerviano.

Installazione permanente

All’evento erano presenti molte autorità, tra cui il sindaco Daniela Colombo e l’assessore alle pari opportunità Maria Carolina Re Depaolini , i bimbi delle scuole e i cittadini, che hanno portate le loro bambole da appendere al muro. Sarà un’installazione permanente, chi non ha potuto partecipare oggi all’inaugurazione, potrà lasciare la sua bambola in biblioteca, che poi sarà posizionata sul muro. Le bambole  costituiscono un simbolo contro i femminicidi e la violenza sulle donne,  rappresentano metaforicamente il dolore e la sofferenza di coloro che subiscono violenza.

Il commento dell’assessore Re Depaolini

“Il muro è un’installazione che riprende un’antica tradizione indiana tale per cui ogni volta che una donna subisce violenza, una bambola viene affissa sulla porta della sua casa – ha detto l’assessore Re Depaolini - Istallazione permanente accessibile a chiunque, garantendo la possibilità di recarsi al muro e appendere la sua bambola, come testimonianza della lotta alla violenza sulle donne. Sarà possibile farlo 365 giorni all’anno. La tragica contabilità ha superato quota 100 nel 2022, oltre la metà dei femminicidi sono stati commessi dal partner o dall’ex (52) mentre 33 da altri familiari, figli, nipoti, fratelli.

Rispetto al 2021 è stata rilevata una leggera diminuzione (circa il 10%), segno che la prevenzione implementata negli ultimi anni sta forse iniziando a portare qualche frutto. Certamente i temi su cui vogliamo continuare a lavorare sono due: prevenzione all’interno delle scuole, incrementando le attività già in essere con i ragazzi

Attività di prevenzione, in particolare sul tema dell’indipendenza economica, lavorare sugli adulti – ha aggiunto - Anche grazie alla legge Codice Rosso, sempre più donne denunciano gli atti violenti subiti, oltre ad aver in qualche modo dato degli strumenti anche alle persone che vivono attorno alla donna che vive una condizione di violenza. Forse anche per questo motivo, si sta finalmente registrando un minimo calo. Garanzia dell’anonimato. C’è sicuramente ancora tanto lavoro da fare e siamo qui per questo. La giornata del 25 novembre è una ricorrenza internazionale, fondata dall’ONU nel 1999. Permettetemi di uscire un attimo dal panorama italiano e ricordare che nel 1999 nasceva Mahsa Amini. Il mio pensiero va a lei e a tutto il popolo iraniano che con coraggio e rischiando la propria libertà e vita si sta battendo al motto “donne, vita, libertà”.”

Nerviano, muro delle bambole
Foto 1 di 7
Nerviano, muro delle bambole
Foto 2 di 7
Nerviano, muro delle bambole
Foto 3 di 7
Nerviano, muro delle bambole
Foto 4 di 7
Nerviano, muro delle bambole
Foto 5 di 7
Nerviano, muro delle bambole
Foto 6 di 7
Nerviano, muro delle bambole
Foto 7 di 7
Seguici sui nostri canali