Menu
Cerca
Domani la proclamazione

Miss Italia: Francesca da Villa Cortese a Roma per conquistare la corona più ambita FOTO

L'avventura della studentessa 20enne continua: è lei a rappresentare la Lombardia nella finalissima del concorso di bellezza più prestigioso del Paese.

Miss Italia: Francesca da Villa Cortese a Roma per conquistare la corona più ambita FOTO
Spettacoli Legnano e Altomilanese, 13 Dicembre 2020 ore 11:04

Miss Italia, Francesca Rabbolini a Roma per la finalissima.

Miss Italia, il sogno di Francesca

La 20enne di Villa Cortese, studentessa di Economia all’Università Bicocca, fresca del titolo di Miss Lombardia, è nella capitale per provare ad aggiudicarsi il titolo di più bella d’Italia. Ha raggiunto Roma da sola ieri, sabato 12 dicembre 2020, per prendere dimestichezza con l’ambiente e prepararsi al meglio; da sola, anche a causa delle restrizioni legate alla pandemia che limitano gli spostamenti. Francesca però non si mostra impaurita e non sembra farsi scoraggiare dal fatto di dover gareggiare in un periodo storico così sfavorevole: "Sarà un’esperienza diversa, particolare, e il fatto di essere sola mi permetterà di vivere al meglio ogni sfumatura di questa avventura". Non mancano l’ansia e la pressione, a cui si è aggiunta l’incertezza di non conoscere fino all'ultimo luogo e modalità della competizione, anche se qualche anticipazione era riuscita ad averla: "Non sarà la classica sfilata, ma verrà data importanza alla nostra capacità di espressione e comunicazione" ci diceva giovedì.

Mamma Tiziana e papà Giovanni i suoi primi fan

L’attesa della gara viene alleviata grazie al supporto dei genitori (mamma Tiziana e papà Giovanni) che non mancano mai di far avere il loro appoggio, e che a detta di Francesca "riescono a rimanere più lucidi di me e a tranquillizzarmi nei momenti di grande tensione". Oltre alla vicinanza della famiglia, la 20enne di Villa Cortese ha un’altra arma che fin da bambina la aiuta nell’affrontare sfide e competizioni: "Avendo fatto nuoto agonistico per molti anni ho imparato ad avere a che fare con l’ansia fin da piccola, non gareggio da molto ma ho conservato la capacità di gestire l’agitazione e focalizzarmi sul mio obiettivo". Francesca non vede l’ora di tuffarsi in un’esperienza televisiva di questa importanza, con lo stesso entusiasmo e la stessa grinta di quando lo faceva in vasca nella piscina di Busto Garolfo.

Un grande "in bocca al lupo" dall'Amministrazione comunale

"Un grande 'in bocca al lupo' a Francesca Rabbolini: la nostra giovane concittadina, già eletta Miss Lombardia, che parteciperà alla finalissima di Miss Italia 2020 - scrive l'Amministrazione comunale di Villa Cortese - La finale dell'ottantunesima edizione della storico concorso si terrà a Roma lunedì 14 dicembre e sarà trasmessa dalle 16 in streaming tramite i seguenti canali digitali: www.missitalia.it, www.facebook.com/missitaliawww.youtube.com/user/missitalia".

Uno sguardo alle altre candidate

Le candidate sono 23, una per ogni regione, ma Emilia e Romagna hanno ciascuna la propria miss, più Miss Roma e Miss 365 eletta a dicembre 2019. Sono quasi tutte studentesse; alcune contemporaneamente lavorano, come è il caso di Miss Campania e Miss Basilicata, altre hanno impegni saltuari: Miss Sardegna si definisce "modella freelance e babysitter stagionale". Metà delle ragazze sono studentesse universitarie e una, Miss Romagna, è laureata in Ingegneria informatica. Miss Piemonte è social media manager, ma la maggior parte ha dimestichezza con i nuovi strumenti della tecnologia. "Sono figlie del nostro tempo e in un’edizione social di Miss Italia come quella in corso si sono trovate nel loro ambiente naturale - osserva la psicologa Maddalena Cialdella - Del resto anche i loro modelli di riferimento sono cambiati. Un tempo citavano la mamma, ora indicano Chiara Ferragni e le blogger più note". Miss Basilicata, che è la miss più grande (28 anni), è sposata, come Beatrice Scolletta, Miss 365, che ha due figli, Leone e Vittoria Romana. Miss Umbria è la sola nata all’estero, a Ivanova, in Russia; è venuta in Italia a due anni. La ragazza più giovane, Miss Umbria, ha 18 anni, compiuti un mese fa, in tempo per partecipare a Miss Italia (l’età massima è invece di 30 anni). Anche Miss Molise, Miss Roma e Miss Lazio hanno 18 anni. La più alta (1,82) è Miss Calabria; la più bassa, Miss Molise (1,65). Varie le discipline sportive che vedono impegnate le miss: due tirano di boxe, Miss Basilicata e Miss Molise. Miss Puglia, 19 anni, ha già sfilato a Miss Italia, fuori concorso, a 14 anni. Per lei, quindi, emozione doppia.

Non uno show, per una volta, ma un casting particolare

Una Miss Italia che riformula la sua immagine tradizionale, adattandosi all’attuale situazione: rinuncia alla sfilata in passerella, è priva dei momenti di spettacolo e di quegli elementi classici del concorso di bellezza. Non più i numeri di gara scanditi per tanti anni dai presentatori, ma solo la fascia con il nome in evidenza della regione che la miss rappresenta. E, ancora, abiti semplici, ma preziosi, omaggio alla moda, sostituiscono il tradizionale costume da bagno. E la sfilata in passerella si trasforma in un colloquio delle candidate con la giuria, una riflessione, tra l’altro, sul periodo che stiamo vivendo. "Roma Capitale accoglie così, quasi in silenzio, per la prima volta dopo 80 di vita del concorso, questo evento che non è più, per una volta, uno show, ma un casting particolare, allestito con semplicità per interpretare il coraggio di tante persone, la loro voglia di rialzarsi, di reagire, di preparare il futuro - spiegano gli organizzatori - Un’elezione di Miss Italia ispirata alla fiducia. Le ragazze e la patron, consapevoli di essere testimoni di un momento storico (tutto ciò che avviene da dieci mesi fa parte, è dentro la storia) si augurano, o sono certe, che con lo sforzo di tutti torneremo più forti di prima. E, insieme, si mettono in marcia in un anno in cui, nonostante tutto, il virus non è riuscito a oscurare la Bellezza. E nemmeno il desiderio delle ragazze di crescere e di emergere".

Il presentatore è Alessandro Greco

Il presentatore della selezione è Alessandro Greco, conduttore della finale del 2019 trasmessa su Raiuno. "Ritengo che quest’anno, più che in passato, sia importante eleggere e festeggiare - tramite il concorso che la rappresenta - la bellezza italiana in tutti i suoi significati, colpita e offuscata dalla pandemia, sottoposta a dure prove sul piano sociale ed economico. Questo evento, pur nella sua semplicità, esprime un grande auspicio per tutti: la speranza di poterci riappropriare a 360 gradi tutto ciò che abbiamo perduto - ha spiegato - E’ un messaggio al quale non potevo sottrarmi e che mi ha sostenuto nel mio desiderio di esserci". Greco sarà affiancato da Margherita Praticò, organizzatrice e presentatrice di tutte le selezioni di Miss Italia nel Lazio. I primi nomi della giuria del casting sono quelli dell’attore Paolo Conticini e di Manila Nazzaro, Miss Italia 1999.

Niente televoto: la valutazione spetta alla commissione tecnica

La selezione si svolge in forma di casting lunedì 14 dicembre a Roma, nello Spazio Rossellini Polo culturale Multidisciplinare Regionale, con il patrocinio della Regione Lazio. Le fasi conclusive saranno trasmesse in streaming, sui canali indicati, dalle 16 alle 17.30, orario previsto per la proclamazione di Miss Italia 2020. Non è previsto il televoto e la valutazione delle miss spetta alla commissione tecnica.

8 foto Sfoglia la gallery

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE