Tempo libero
Prodotti km 0

Firmata la concessione per il mercato contadino fino al 2025

L'appuntamento sarà sempre l'1 e il 15 del mese in piazza della Resistenza.

Firmata la concessione per il mercato contadino fino al 2025
Tempo libero Bollatese, 27 Settembre 2022 ore 11:49

Firmata la concessione per il mercato contadino fino al 2025.  L'appuntamento sarà sempre l'1 e il 15 del mese in piazza della Resistenza a Bollate.

Sottoscritta la concessione

Non è passato in osservato il successo che ha avuto ill primo appuntamento post estivo del mercato contadino, che si è svolto lo scorso 17 settembre. E' per questo che il Comune ha sottoscritto la nuova concessione, approvata dalla Giunta nelle scorse settimane, per la durata di tre anni, fino a settembre 2025, sempre con la stessa frequenza di due volte al mese.

Altri tre anni assicurati del mercato contadino

Per tre anni, quindi, è assicurata la presenza del mercato  interamente dedicato ai prodotti alimentari di qualità il primo e terzo sabato di ogni mese. L'appuntamento è sempre in piazza della Resistenza. “L’appuntamento del mercato contadino - ha osservato l’assessore al Commercio Giuseppe de Ruvo - rappresenta sempre un momento di incontro e scambio. Un modo per intessere interessanti relazioni tra espositori e cittadini che frequentano il mercato, in modo particolare sui temi dei prodotti alimentari di qualità. L’esperienza degli anni passati ci dice che, ormai, questo appuntamento costituisce una consuetudine positiva che permette di conosce e apprezzare in
particolare i prodotti del territorio”.

"L'intenzione è farlo crescere"

Un'iniziativa che abbraccia un progetto più ampio: "La nostra intenzione – prosegue De Ruvo - è farlo crescere costruendo, come in passato, anche iniziative didattiche per promuovere con i più giovani una cultura della produzione agricola sostenibile. Insieme alle diverse iniziative che si svolgono a Bollate, anche il Mercato contadino concorre a creare sinergie di collaborazione con associazioni, scuole e altre realtà del territorio”.

Seguici sui nostri canali