Eventi
Gran finale

Traslazione della Croce a Legnano: cala il sipario sul Palio

Cerimonia particolare, senza processione: il Crocione infatti era già nella basilica, la chiesa della contrada vincitrice San Magno.

Traslazione della Croce a Legnano: cala il sipario sul Palio
Eventi Legnano e Altomilanese, 05 Giugno 2022 ore 07:47

Traslazione della Croce a Legnano. L'ultima cerimonia del Palio, quella che chiude tutti i giochi e che dà al tempo stesso il via all’intera manifestazione per un conto alla rovescia fino alla prossima edizione, è andata in scena ieri sera, sabato 4 giugno 2022.

Traslazione senza processione: il Crocione era già "in casa"

La Croce di Ariberto d'Intimiano viene tradizionalmente spostata dalla basilica di San Magno alla chiesa parrocchiale della contrada vincitrice, ma, essendo la basilica proprio la chiesa della Nobile rossobiancorossa, la croce viene portata in piazza e riportata in basilica nel giro di pochi minuti. Si tratta, comunque, di un rito molto sentito e partecipato, per la contrada vincitrice perchè custodire per un anno il crocione è un grande onore. Della prossima edizione del Palio si inizierà a parlare a settembre, con le prime investiture di reggenza.Presenti i Contradaioli in festa, i Magistrati del Palio con il Sindaco e Supremo Magistrato, Lorenzo Radice, il Gran Maestro del Collegio dei Capitani e delle Contrade, Raffaele Bonito, il Presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi e il Cavaliere del Carroccio, Riccardo Ciapparelli. Dopodiché è avvenuto il posizionamento delle Reggenze delle sette Contrade con al centro la vincitrice San Magno, giunta alla dodicesima vittoria, tra cori e foulard e anche il suo eroe, il fantino Walter Pusceddu. Avviene poi la consegna del Peso del Palio, realizzato con 1176 grammi d’argento dall’artista Arcangelo Esposito da parte del Supremo Magistrato Lorenzo Radice al Gran Priore Giuseppe Scarpa, che emozionato l’ha alzato al cielo in segno di riconoscimento. La cerimonia si conclude con il capitano della Contrada San Magno, Alessandro Zanovello pronuncia la frase di rito con il quale chiede al sacerdote di poter avere il Crocione. Dopo aver preso visione del Verdetto firmato dal Supremo Magistrato, come da cerimoniale, il sacerdote pronuncia: “Vi consegno la Croce per la vittoria al Palio 2022, riponetela nella vostra chiesa e veneratela”. La Reggenza di San Magno con il Priorato entra in Basilica per prendere il Crocione e dopo u a piccola sfilata per le vie del centro rientra in basilica, pronta per il Palio 2023.

 

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter