Menu
Cerca
Ossona

Premiate le associazioni impegnate nella pandemia

Mercoledì 2 giugno, nello spazio antistante la casa comunale, si è riunita l’Amministrazione comunale coi rappresentanti di tutte le associazioni del paese.

Premiate le associazioni impegnate nella pandemia
Eventi Magenta e Abbiategrasso, 02 Giugno 2021 ore 14:37

La Festa della Repubblica, adOssona, è stata l'occasione per premiare le  associazioni impegnate nella pandemia. Mercoledì 2 giugno, nello spazio antistante la casa comunale, si è riunita l’Amministrazione comunale coi rappresentanti di tutte le associazioni del paese. Dopo le note dell’inno nazionale suonato dalla Banda Civica,  il vicesindaco Giovanni Oldani, per l’occasione Maestro cerimoniere, ha letto il messaggio del Presidente della Repubblica per i 75 anni dalla sua nascita.

5 foto Sfoglia la gallery

La Festa della Repubblica

 

Il sindaco Marino Venegoni ha invece ricordato il primo Presidente della repubblica italiana, Enrico de Nicola, che fu eletto il 15 luglio del 1946 e, dopo un breve excursus sulla storia repubblicana, ha ricordato che oggi, come allora l’ Italia sta uscendo da un periodo difficile.

Premiate le associazioni impegnate nella pandemia

Le benemerenze consegnate da Venegoni, insieme a Oldani e all’assessore alle politiche giovanili e alle associazioni Greta Cardani sono andate alle associazioni: Ali Bianche Protezione civile, Associazione Calcio Ossona, Avis, Caritas, Emergency, Croce Azzurra, Gruppo ciclistico Ossona, Motoclub Saturno, Gruppo sportivo volley oratoriano, Guardia Nazionale, Pro loco Morus Nigra, Motoclub Saturno. Una benemerenza è stata assegnata anche al neonato Gruppo Giovani Ossonae all’associazione Strade Pulite. Sono stati premiati anche gli operatori sanitari, medici e infermieri che lavorano in ospedali, case di cura ed ambulatori “che si sono recati casa per casa e che con professionalità ed abnegazione si sono trovati e si trovano tuttora in prima linea nel fronteggiare l’emergenza pandemica, con lo spirito della solidarietà sociale”,  ha motivato Venegoni consegnando il diploma a Sara Grandi e a Silvia Dell’Acqua.