Eventi
Ultima cerimonia ufficiale

Palio di Legnano, la traslazione della Croce chiude l'edizione 2021

Il simbolo della vittoria è stato preso in consegna dalla reggenza della Flora e portato nella chiesa dei Santi Martiri, dove rimarrà fino al prossimo maggio.

Palio di Legnano, la traslazione della Croce chiude l'edizione 2021
Eventi Legnano e Altomilanese, 27 Settembre 2021 ore 12:24

Palio di Legnano, cala il sipario sull'edizione 2021.

Palio di Legnano, ultima cerimonia dell'edizione della ripartenza

Con la traslazione della Croce del vescovo Ariberto d'Intimiano, principale simbolo della vittoria, ieri sera, domenica 26 settembre 2021, si è chiusa l'edizione della ripartenza del Palio di Legnano. Come da tradizione, la reggenza della Flora (il capitano Antonio Primerano, il gran priore Fabio Molla, la castellana Federica Caneva, la gran dama Maria Teresa Fraschini e lo scudiero Francesco Bonito), la contrada vincitrice, è stata accolta sul sagrato della basilica di San Magno dai magistrati e dalle altre sette contrade al suono delle chiarine e dei tamburi.

La Flora ha portato il crocione nella chiesa dei Santi Martiri

Anche questa cerimonia è stata celebrata attenendosi alle normative per contrastare la diffusione del Covid, in forma ristretta, rispettando il distanziamento personale e indossando la mascherina. Piazza San Magno è stata divisa dalle transenne per delimitare lo spazio occupato dalle autorità civili e militari e dalle reggenze e rappresentanti delle contrade da quello liberamente fruibile dai cittadini. In tutto sono state 50 le persone ammesse sulle sedute nell’area dedicata alla cerimonia. Al termine la delegazione della Flora ha portato il crocione alla chiesa dei Santi Martiri passando per via Luini, largo Tosi, piazza 4 Novembre, corso Italia, piazza Monumento, il sottopasso centrale e via Venegoni.

Rimarrà nella parrocchia della Flora fino al prossimo maggio

Ad attendere la Croce di Ariberto d'Intimiano nella chiesa di contrada, il parroco don Walter Zatta che ha impartito la benedizione. Il simbolo della vittoria è poi stato collocato nella cappella dei martiri Sisinio, Martirio e Alessandro, dove rimarrà fino al prossimo maggio, quando si disputerà il Palio 2022.

 

5 foto Sfoglia la gallery