Menu
Cerca
arese

Arese celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia e la bifobia

"Riteniamo fondamentale favorire l'inclusione e il rispetto delle persone e condanniamo ogni forma di discriminazione e violenza"

Arese celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia e la bifobia
Eventi Rhodense, 14 Maggio 2021 ore 09:42
Dopo l'adesione alla RE.A.DY “Rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere”, la Giunta comunale compie un altro passo a favore dei diritti e delle pari opportunità.

Arese celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia e la bifobia

Con deliberazione del 29 aprile 2021 la Giunta comunale ha aderito alla Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia e la bifobia, indetta dall’Unione Europea e finalizzata a promuovere e coordinare eventi di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare il fenomeno dell'omofobia, della lesbofobia, della bifobia e della transfobia in tutte le sue forme e in tutti i Paesi del mondo.
La ricorrenza si celebra il 17 maggio, perché proprio in questa data, nel 1990, l’omosessualità venne rimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dalla World Health Organisation, l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il commento di sindaco e assessore

Le parole del sindaco Michela Palestra e dell'assessore a Parità e Pari opportunità, Diritti, Cultura, Politiche giovanili e Legalità Denise Scupola:
"In questi giorni da più parti emerge l'urgenza di approvare una legge che condanni ogni violenza legata all'orientamento sessuale e all‘identità di genere. Anche noi come Istituzione riteniamo fondamentale favorire l'inclusione e il rispetto delle persone e condanniamo ogni forma di discriminazione e violenza. Sul palazzo comunale sarà esposta una bandiera arcobaleno e lanceremo, insieme a tutti i Comuni partner della rete READY, una campagna sui social network  a contrasto del discorso d‘odio (che fa riferimento a tutti quei comportamenti – verbali soprattutto – violenti, minatori, discriminatori e poco rispettosi degli altri). Auspichiamo un momento di riflessione per tutti e chiediamo ai nostri cittadini di partecipare a questa campagna“

"Ready 17 maggio"

Per chi ha un profilo Facebook, è possibile scegliere il motivo "Ready 17 maggio" per la propria foto profilo.
Sulla pagina Facebook del Comune di Arese: https://www.facebook.com/Comune-di-Arese-219531468141976 sono disponibili alcune foto dei luoghi principali della città con la cornice social "Qui non c'è posto per parole d'odio".