Sport
la grande prova

Weekend rovente per gli arcieri Tre torri

Per una volta il vento è stato un prezioso alleato su un campo di tiro con l'arco a Turbigo.

Weekend rovente per gli arcieri Tre torri
Sport Legnano e Altomilanese, 22 Giugno 2022 ore 14:58

Due giorni impegnativi per la società di Cardano al Campo, che ha organizzato il suo 2° "70/60/50/40/25 m 72 Frecce Round Tre Torri" presso il campo sportivo comunale “Danilo Colombo” a Turbigo, mentre tre dei suoi atleti di punta erano convocati alla "Coppa Italia delle Regioni" di Paestum per rappresentare la Lombardia.

La gara degli arcieri Tre Torri a Turbigo

Per una volta il vento è stato un prezioso alleato su un campo di tiro con l'arco, perché le temperature dello scorso weekend presso la struttura di via Plati a Turbigo erano davvero roventi. La gara si è potuta svolgere regolarmente, senza troppi ritardi, proprio grazie al fatto che la struttura garantisce un buon microclima a livello locale, nonostante la mancanza di alberi all'interno della stessa. Il continuo movimento d'aria, che normalmente è poco propizio per un campo di tiro con l'arco, ha, infatti, alleviato la situazione climatica, altrimenti poco favorevole, viste le temperature decisamente elevate.

La colonnina di mercurio non è stata l'unica a far segnare punteggi elevati, perché anche gli arcieri della società cardanese in gara hanno fatto bene, nonostante il clima sfavorevole, portandosi a casa la solita lunga lista di medaglie. Sono ben sei podi tutti in bianco e blu, tra cui spiccano i tre triplete delle ragazze arco olimpico (Gaia Micalizzi, Delia Ferrari ed Erika Baron), dei ragazzi arco nudo (Luca Milani, Lorenzo Colombo e Gabriele Nervei) e delle senior arco compound (Francesca Vailati, Anna Puricelli e Margherita Papa). Primo posto nella relativa categoria di classe anche per Alessandra Moltrasio (olimpico senior femminile), David Baron (olimpico master maschile), Giovanni Macchi (olimpico giovanissimi maschile), Alessio Rudoni (arco nudo senior maschile), Laura Nava (arco nudo master femminile) e Francesco Vailati (compound master maschile), che ha battuto di poco il compagno Giuseppe Martucci. Nel compound senior maschile, secondo e terzo posto rispettivamente per Fernando Vicini ed Emilio Laudari, mentre Alfonso Stanzione si è fermato in nona piazza. Argento anche per Andrea Santinello (olimpico senior maschile) ed Elena Cavalieri (olimpico allieve femminili), mentre la compagna Sofia De Luca ha chiuso quarta, a soli 3 punti dal podio. Bronzo, invece, per Martino Calò (olimpico master maschile), che si mette dietro i compagni Marco Rasi (quarto), Mauro Tonelli (decimo) e Rocco Rasulo (undicesimo). Terza anche Carlotta Clivio (olimpico giovanissimi femminile), cha si è messa dietro Diana Gerardi di pochi punti, mentre Julian Kungna ha chiuso al sesto posto tra i ragazzi nell'arco olimpico.

5 foto Sfoglia la gallery

Ottimi risultati anche nelle gare a squadra

Molto bene anche le squadre: oro per ben 5 terzetti su 5. Si sono classificate prime, infatti, le squadre master maschili (Baron, Calò, Rasi) e ragazze femminili (Micalizzi, Ferrari, Baron) nell'arco olimpico, senior maschile (Vicini, Laudari, Stanzione) e femminile (Vailati, Papa, Puricelli) nel compound e ragazzi maschile (Milani, Colombo, Nervei) nell'arco nudo.

Buone notizie anche dal campo ancor più rovente di Paestum (SA), dove i tre convocati degli "Arcieri Tre Torri" per la Lombardia hanno ben difeso i colori della squadra regionale, accedendo tutti alla fase a scontri dopo le frecce di qualificazione. Iniziamo con Matteo Uggeri (senior maschile compound, gara Star 3 - tiro di campagna), che ha chiuso in quinta piazza le piazzole di classificazione, con un ottimo 388, a soli 5 punti dai primi tre, giunti tutti a pari merito a 393. Stesso piazzamento per lui anche nella fase a scontri, dove ha perso solo ai quarti contro Roberto Sottile, il vincitore della competizione.

Buona prova nella gara "Star 2 - tiro alla targa giovanile" per Marta Corini, vittima di un problema tecnico all'arco, che l'ha costretta a fermarsi al sesto posto in qualifica, con 579 punti, a solo 5 lunghezze dal bronzo e 4 dall'argento di classe. Stringendo i denti, Marta, che gareggiava tra le allieve arco olimpico, ha provato a portarsi a casa il primo scontro, ma ha dovuto cedere alle frecce dell'atleta dell'Umbria. Si è difesa bene anche Isabella Salmoirago (senior femminile, arco nudo, gara Star 3 - tiro di campagna), che, causa caldo, ha concluso le qualifiche in 13ma posizione, cercando di difendere con le unghie l'accesso alle eliminatorie, ma si è dovuta arrendere per 6 punti all'atleta del Friuli, concludendo al 9° posto l'avventura.

Le frecce dei nostri arcieri sono già roventi, pur essendo solo all'inizio di una stagione ricca di eventi, perché già al prossimo weekend gli "Arcieri Tre Torri" saranno impegnati in massa al Campionato regionale campagna di Valmorea (CO). Il weekend successivo si terrà la Finale Nazionale del "Trofeo Pinocchio", che vedrà impegnato il nostro Samuele Barigozzi, sempre a difendere i colori della Lombardia. Il 10 luglio si terrà, invece, il Campionato regionale tiro alla targa - divisione compound a Vimercate, che ospiterà anche la Coppa Lombardia arco nudo la settimana successiva, lo stesso weekend dei "Campionati italiani targa ParaArchery" di Lanciano (CH). Dal 22 al 24 luglio si terranno, invece, i Campionati italiani di campagna (Castellarano, RE), ultimo appuntamento prima della pausa di agosto, a cui seguiranno i Campionati italiani targa di Oderzo (TV), che ospiteranno anche le celebrazioni per il 60° anno dalla fondazione della Federazione italiana. La stagione all'aperto si concluderà, poi, con il Campionati 3D a livello regionale (Castello Cabiaglio, VA, 3-4/9) e nazionale (San Vero Milis, OR, 23-25/9), in attesa di riprendere con le gare indoor.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter