Menu
Cerca
Trionfo

Il rhodense Paolo Masseroni campione europeo di vela

L'importante successo ottenuto nella Regata dei Tre Golfi nella categoria Orc A Corinthian

Il rhodense Paolo Masseroni campione europeo di vela
Sport Rhodense, 29 Maggio 2021 ore 07:58

La sfida sulle 150 miglia tra Napoli, Ponza e Capri. Tra i mitici Faraglioni, Faro di Punta Carena e Marina Grande

Il successo ottenuto tra i mitici Faraglioni

Il rhodense Paolo Masseroni è campione europeo nella categoria «Orc A Corinthian» nella Regata dei Tre Golfi, prova Off shore di 150 miglia tra Napoli, Ponza e Capri. Tra i mitici Faraglioni, Faro di Punta Carena e Marina Grande. Importante risultato per il rhodense atleta dello Yacht Club Italiano durante la Rolex Capri Sailing Week 2021. Una edizione memorabile terminata nei giorni scorsi che ha segnato il rilancio dello sport e della vela nel Golfo di Napoli.

In mare 130 imbarcazioni che si sono sfidate per salire sul gradino più alto del podio

In mare 130 imbarcazioni che si sono passate il testimone nei tre eventi che hanno caratterizzato la settimana dedicata alla vela. Le navi del Maxi Yacht Capri Trophy, i partecipanti alla 66ma Regata dei Tre Golfi fino alla flotta dell’Orc European Championship, 62 barche da 12 nazioni differenti. A fronte del gran numero di iscrizioni il comitato organizzatore ha optato per un calendario più lungo, che consente di ospitare nel porto di Capri un maggior numero di barche, con le regate dei Maxi separate da quelle dell'Europeo ORC. Dieci giorni di regate accompagnate da condizioni meteo che hanno permesso ai più di mille marinai coinvolti di vivere giornate indimenticabili. Dieci giorni al termine dei quali è stata stilata la classifica per categorie.

Contento del risultato è stato il mio primo confronto a livello nazionale

Classifica che assegnava ai primi equipaggi il titolo di campioni europei. Paolo Masseroni e il suo Yacht Club Italiano sono saliti sul gradino più alto della categoria «Orc A Corinthian» conquistando così l’ambito riconoscimento. «E’ stata una esperienza molto bella - commenta il 23enne rhodense - Per me è stato il primo confronto a livello internazionale che mi ha permesso di verificare le mie potenzialità e quelle del mio equipaggio. Sono davvero molto contento del risultato che abbiamo ottenuto»