Sport

Giudice Sportivo: mano pesante su Osl Garbagnate e Benvenuta

Giudice Sportivo: mano pesante su Osl Garbagnate e Benvenuta
Sport Rhodense, 27 Novembre 2021 ore 01:28

Giudice Sportivo severissimo con alcuni giocatori di Osl Garbagnate e Benvenuta Bollate

GIUDICE SPORTIVO: CHE BOTTA PER OSL GARBAGNATE E BENVENUTA

E’ stata un’altra settimana di intenso lavoro per il Giudice Sportivo del Comitato Regionale Lombardia, chiamato ad esprimersi su un turno di campionato di calcio dove non sono mancati momenti di tensione.

Una delle partite più discusse è quella giocata tra Osl Garbagnate e Garibaldina nel girone N di Prima Categoria e conclusa con la vittoria degli ospiti per 3-0.

In merito l’Osl ha presentato reclamo e, in attesa di capire se verrà accolto, ha subìto la mano pesante del Giudice: squalificato sino all’8 dicembre il dirigente Gioacchino Gabriele per insulti all’arbitro ma, soprattutto, 4 giornate di stop per l’attaccante Simone Farletti che: «A seguito dell'espulsione di proprio compagno di squadra afferra la manica della divisa arbitrale tirandola mentre pronuncia offese nei confronti del direttore di gara. Per tal motivo gli veniva comunicata l'espulsione». Tre giornate sono state comminate a Luca Ceruti («Pronunciava gravissima minaccia a carico del direttore di gara e dei suoi famigliari») e Riccardo Tapinetto (Offendeva e minacciava pesantemente e ripetutamente l'arbitro e la di lui madre». Come se non bastasse, Nicolo Mignosi dovrà scontare due giornate di squalifica.

Nello stesso girone, si segnala la lunga squalifica per Paolo Cesa, allenatore della Novatese che dovrà stare fuori sino al 31 dicembre perché: «Allontanato per somma di ammonizioni alla notifica del provvedimento rivolgeva all'Arbitro frasi offensive e inoltre ritardava l'uscita dalterreno di gioco».

Pesantissime le sanzioni che hanno colpito due giocatori della Benvenuta Bollate. Alessandro Guardabascio è stato squalificato sino al 15 aprile 2022. Nella motivazione si legge: «A fine gara teneva comportamento gravemente violento nei confronti di due calciatori avversari colpendoli con violenti calci all'addome e procurando loro forte dolore tanto da farli cadere a terra. Colpiva poi con un violento pugno al volto un proprio compagno che era intervenuto per fermarlo rivolgendo al medesimo anche frase ingiuriosa».

Squalifica sino al 28 febbraio per Manuel Rossi, perché: «Espulso per fallo di gioco, a fine gara partecipava attivamente alla rissa colpendo con calci i calciatori avversari. Successivamente incrociato l'Arbitro all'uscita dello spogliatoio gli rivolgeva frasi gravemente ingiuriose e minacciose».

Quattro giornate di “vacanza forzata” per Francesco Roveda del San Lorenzo per: «Comportamento gravemente offensivo e minaccioso nei confronti dell'Arbitro. Inoltre, durante la manifestazione di protesta, cercava di colpirlo senza riuscirvi».

Tra i tanti provvedimenti, segnaliamo anche l’ammenda di 60 euro comminata a Boffalorese e Parabiago per la rissa scoppiata sugli spalti tra sostenitori durante una partita di Allievi Provinciali.