Menu
Cerca
FUORI I MUSCOLI

Ginnastica ritmica, prova di carattere a Biella per la Gymnasium ’97

Benedetta Dezuanni, Dafne Gea Ciufini e Maria Elena Guida hanno superato la soglia dell’undici nel punteggio di squadra a corpo libero. Bene anche le 2010 Alice Migliorini e Maria Elena Guida coi due cerchi

Ginnastica ritmica, prova di carattere a Biella per la Gymnasium ’97
Sport Bollatese, 12 Aprile 2021 ore 14:21

Ginnastica ritmica, prova di carattere a Biella per la Gymnasium ’97: tappa di successo per le ragazze bollatesi.

La prova a squadre Gold

Alla tappa Interregionale della Zona Tecnica 1 presso l’iridato palazzetto di Biella, teatro di diverse competizioni nazionali ed internazionali da diversi anni, nello scorso weekend del 10 e 11 aprile ha ospitato la prova a squadre Gold di ginnastica ritmica per le regioni del Nord Ovest.

Gli esercizi di Dezuanni, Ciufini e Guida

Tra queste c’era la bollatese Gymnasium’97, che ha aperto la competizione delle 8 squadre qualificate con un esercizio al corpo Libero di squadra: in pedana le ginnaste classe 2011 Benedetta Dezuanni, Dafne Gea Ciufini, Maria Elena Guida, le quali hanno subito centrato il primo obiettivo, ossia superare la soglia dell’undici nel punteggio, guadagnandosi peraltro un ottimo 11.650 con un esercizio quasi perfetto e molto espressivo. Si è passati poi alla prova di successione con palla e fune, con il ritorno in pedana della Ciufini e della Dezuanni, determinate, esecuzione precisa, ottime le riprese dei lanci ma la loro tecnica d’attrezzo si è rivelata ancora un po’ acerba e da perfezionare data appunto dalla giovane età. E così il punteggio non è andato oltre l’8.250.

In pedana anche due ginnaste del 2010

Quindi la volta della coppia coi due cerchi, le due ginnaste del 2010 Alice Migliorini e Maria Elena Guida, che hanno riposto la loro fiducia in una buona esecuzione dimostrando un gran carattere; purtroppo questo esercizio era sempre stato nelle prove di qualificazione particolarmente insidioso perché ricco di lanci di scambio e passaggi di collaborazione che hanno fatto salire il valore del punteggio, ma a questa prova tutto ha funzionato, lancio dopo lancio tutto è filato liscio.

L’esito della prova piemontese

Insomma, il lavoro svolto in queste settimane in palestra senza sosta nemmeno nei giorni di Pasqua ha dato i suoi frutti. Peccato per la nota bassa finale di 8.500 che non le ha premiate e non ha rimesso la squadra in competizione con le squadre più forti . La prova in terra piemontese si è infine chiusa con l’esercizio individuale, con Migliorini che è ritornata in pedana alle clavette: ha aperto l’esercizio con una piccola perdita d’attrezzo ma subito si è rimessa in gara eseguendo le difficoltà corporee in modo perfetto ed impeccabile, poi purtroppo altri due lanci fallosi l’hanno portata ad una nota finale decisamente al di sotto delle sue potenzialità.

Sfumata, a quel punto, la possibilità di rimanere in corsa per un risultato più prestigioso e la squadra è finita in settima posizione tra le migliori squadre della zona Tecnica 1 in una gara molto sentita ed una pedana sicuramente emozionante ed importante.

La soddisfazione delle allenatrici

Le allenatrici – Porro e Minuzzo- si sono dette molto soddisfatte del percorso di crescita di questa squadra che ha in ogni gara migliorato i vari punteggi e per la prima volta affrontava un campionato Gold e una fase Interregionale sempre insidiosa. Ora il lavoro prosegue e sicuramente questa squadra farà ancora parlare di sé!