Sport
Pallavolo

Focol volley: Manuel Marigliano è il nuovo direttore sportivo

Lo scoutman della squadra di Legnano assume il ruolo di ds: "Al lavoro su prima squadra e settore giovanile".

Focol volley: Manuel Marigliano è il nuovo direttore sportivo
Sport Legnano e Altomilanese, 08 Maggio 2022 ore 09:57

Focol volley Legnano: il nuovo direttore sportivo è Manuel Marigliano.

Focol volley: Marigliano da scoutman a direttore sportivo

Ad annunciarlo è la società sportiva di via Gilardelli, che sottolinea le qualità e le doti del proprio scoutman, "uomo-pallavolo al 100%, collaboratore della Focol da ormai due anni, durante i quali ha ricoperto il proprio incarico con passione, dedizione e una grande competenza". "Manuel, che ha già ricoperto questo ruolo in passato, ha portato nel mondo biancorosso tutte le proprie conoscenze, mettendosi così a disposizione della squadra e svolgendo al meglio le mansioni affidategli, diventando quindi uno dei punti fermi dello staff legnanese" prosegue la Focol.

"Sono contento di questa nuova avventura in casa Focol"

Entusiasmo che traspare dalle prime parole di Marigliano da ds: "Sono contento di questa nuova avventura alla Focol, è un bel passo, sicuramente impegnativo ma confido nel fatto che sarà una bella esperienza. Ringrazio inizialmente la dirigenza, il Consiglio Direttivo e il Presidente, per la fiducia riposta in me e per le belle parole che tutti mi hanno riservato. Sono felice di ricoprire questo ruolo, non totalmente nuovo per me. Sono certo che sarà un bel percorso, supportato da persone che tengono alla Focol, società che conosco da due anni, è l'ambiente giusto per lavorare bene. Ci sarà da fare un bel lavoro per quanto riguarda la prima squadra, visti i risultati importanti raggiunti in questi anni, in modo da proseguire su questo livello e si parte già da un'ottima base".

"Lavorare bene sul giovanile significa avere la Focol del futuro"

Marigliano ha già le idee chiare a 360° sul lavoro da svolgere: "Quello su cui vorrei concentrarmi in modo altrettanto importante sarà il settore giovanile: come in tutte le società è la base, quello che si è creato in questi anni lo vediamo al termine delle partite della B: le bimbe scendono in campo a salutare le compagne più grandi, lo spirito che dovrebbe esserci ovunque. Lavorare bene sul giovanile significa avere la Focol del futuro, per cui mi impegnerò anche da questo punto di vista e siamo già al lavoro sugli staff delle varie squadre giovanili, in modo da approntare al meglio la prossima stagione per ogni categoria. Ringrazio le ragazze della Serie B per l'attestato di stima genuino che mi hanno riservato, con loro si lavora bene e in modo sempre trasparente. Ringrazio inoltre lo staff della prima squadra, persone con cui si è instaurato un rapporto di fiducia reciproca e di amicizia e che mi hanno sostenuto in questa nuova avventura, dal primo minuto".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter