Menu
Cerca
Sedriano

Campionessa sotto rete e... sui libri

Premiata dal sindaco per i risultati scolastici, adesso Erika prepara gli Europei di categoria.

Campionessa sotto rete e... sui libri
Sport Magenta e Abbiategrasso, 16 Maggio 2021 ore 16:18

Campionessa nello sport, ma anche sui libri. La sedrianese Erika Esposito, 15 anni, è il capitano della nazionale italiana femminile Under16 di pallavolo, che ha guadagnato la partecipazione ai Campionati europei di categoria. Ma è anche una studentessa modello, che si è meritata la borsa di studio del Comune per avere concluso col massimo dei voti la scuola secondaria di primo grado nell’anno scolastico 2019/2020.

Campionessa sotto rete e... sui libri

A ritirare il premio consegnato dal sindaco Angelo Cipriani è stato papà Felice, perché da due anni Erika vive a Roma, dove studia al liceo scientifico (e continua a distinguersi per l’ottimo profitto) e gioca a pallavolo come schiacciatrice nella Volleyro’ Casal De Pazzi, una delle formazioni più competitive a livello giovanile.
Ma soprattutto è una delle punte di diamante della nazionale giovanile di Pasquale D'Aniello, che ad aprile a Chiavenna ha alzato il Trofeo Wevza e conquistato un posto per la fase finale degli Europei di categoria, in programma in Ungheria e Slovacchia dal 10 al 18 luglio. In mezzo, anche l’anno scolastico da finire.

"Mi alleno sei giorni su sette"

«Mi alleno in media sei giorni su sette, per circa tre ore al giorno - racconta - Per il resto cerco di sfruttare ogni momento libero, anche dopo cena, per studiare». Dopo avere giocato per sei anni a Settimo Milanese, ora Erika, che vive in una foresteria con le sue compagne di squadra provenienti come lei da fuori Roma, sta provando a spiccare il volo: «Spero di riuscire a sfondare - prosegue - Vorrei che il mio futuro fosse nello sport. Intanto, mi godo questa esperienza e coltivo anche lo studio, perché bisogna sempre avere un piano B». La determinazione e il carisma non le mancano di certo, dato che le compagne di squadra l’hanno nominata capitano proprio in virtù del suo carattere. Nostalgia di casa? «Non ci penso - risponde - Vivo alla giornata cercando sempre di ottenere il massimo».

Il sindaco: "Con passione e determinazione tutto è possibile"

Intanto, si è guadagnata anche il plauso del sindaco Cipriani: «Erika è riuscita a coniugare un ottimo rendimento scolastico, con un elevato rendimento sportivo, che l’ha portata a vestire la maglia della nazionale italiana Under16 di pallavolo - ha dichiarato il primo cittadino in occasione della consegna delle borse di studio - Un’evidente dimostrazione che la passione, l’impegno e la determinazione consentono di raggiungere qualsiasi obiettivo. Brava Erika!».