Scuola
industria e scuola

Visita all'ABB per 45 giovani studentesse all'insegna della robotica al femminile

Le giovani studentesse hanno potuto visitare la sede dell'azienda a Vittuone e ascoltato gli interventi.

Visita all'ABB per 45 giovani studentesse all'insegna della robotica al femminile
Scuola Magenta e Abbiategrasso, 02 Maggio 2022 ore 12:16

Nella giornata del 29 aprile, 45 ragazze delle scuole superiori della provincia Monza Brianza hanno visitato il Robotics Technology Center di Vittuone per un’esperienza all’insegna delle carriere STEM al femminile.

Una giornata all'insegna della robotica al femminile

L’evento, organizzato dal team Diversity&Inclusion della divisione Robotics Italia con la collaborazione di Assolombarda nell’ambito del progetto Steamiamoci e del progetto RoboLab, ha avuto luogo il 29 aprile e ha visto coinvolte 45 ragazze provenienti da diversi licei e istituti tecnici della provincia di Monza e Brianza. Nel corso di una giornata ricca di appuntamenti, le ragazze hanno seguito un percorso guidato con dimostrazioni di diverse applicazioni di robotica industriale e collaborativa, hanno partecipato a un workshop di robotica, con attività pratiche, un test e una premiazione finale, e hanno assistito a interventi di diverse ospiti, tra cui un’esponente di The FabLab - laboratorio di cultura, tecnologia e business che promuove azioni pratiche per la digital transformation – e hanno potuto conoscere le donne che già lavorano nella divisione Robotics di ABB in Italia. Alla fine della giornata, al fine di dare la loro connotazione all’iniziativa, le ragazze hanno dato all’evento il titolo “She has a controller too”.

Molte le donne all'interno del progetto

La divisione Robotics di ABB in Italia conta già una significativa presenza femminile fra progettiste e manager,
e l’impegno di ABB è volto costantemente a ridurre il gender gap in una disciplina che tuttora vede una preponderanza di uomini in ruoli tecnici e apicali. Con l’obiettivo di incoraggiare le ragazze e le giovani donne di oggi ad abbracciare un percorso di studi STEM che possa poi sfociare in una carriera nel mondo della tecnologia, ABB ha quindi organizzato un evento dedicato a studentesse dell’area nord di Milano presso il proprio Robotics Technology Center a Vittuone, in provincia di Milano.

Nel 2021 ABB ha preso parte attiva nel progetto RoboLab di Assolombarda, un ambiente didattico innovativo in
cui gli studenti delle scuole primarie e secondarie possono utilizzare i robot per migliorare le loro conoscenze teoriche e competenze applicative in chiave STEAM. Le moderne tecnologie di robotica e visione di cui ROBOLAB è dotato, sono potente mezzo di coinvolgimento degli studenti per l’acquisizione di specifiche conoscenze curriculari oltre che di competenze trasversali. Sono installati nel laboratorio uno YuMi ABB a 2 bracci e 2 robot Single Arm YuMi.

4 foto Sfoglia la gallery

Il progetto Stemiamoci

Il progetto Steamiamoci di Assolombarda invece nasce nel 2016 con l’obiettivo di promuovere azioni concrete per ridurre il gender gap nel campo delle competenze STEM, sempre più importanti in un percorso di sviluppo economico per il futuro del nostro Paese. Il progetto propone azioni concrete per sostenere l’importanza delle
donne nel tessuto culturale e produttivo, trovando misure per aumentarne incidenza e valore. Secondo i dati raccolti da Steamiamoci, infatti, si prevede la creazione entro il 2025 di 8 milioni di nuovi posti di lavoro in ambito STEM in Italia, a fronte dei quali si rileva un 37% di donne iscritte a corsi STEM in Italia e un 18% di studentesse di corsi STEM a livello universitario. A livello mondiale, le donne impiegate in ruoli STEM sono il 24% della forza lavoro totale. Sono dati che dimostrano come vi sia ancora molto lavoro da fare e iniziative come quelle che ABB sta organizzando nell’ambito del proprio programma Diversity&Inclusion rappresentano un importante passo per mostrare alle giovani donne che si affacciano al mondo dell’Università o del lavoro quali siano le opportunità che può offrire una carriera STEM.

ABB è da sempre attenta ai temi della diversità e dell’inclusione, con l’obiettivo di raggiungere il 25% di donne in ruoli di top management nel 2030; ABB è inoltre firmataria del manifesto sull’empowerment delle donne di Ambrosetti, che delinea un percorso virtuoso in 10 azioni volto a valorizzare la presenza femminile nel sistema
socio-economico italiano. Nel 2021, a livello globale il 40,5% di assunzioni di giovani talenti in azienda sono
state donne. Si tratta di dati che sottolineano l’attenzione dell’azienda a creare un ambiente lavorativo in cui
ognuno possa contribuire alla crescita dell’azienda e al benessere delle comunità in cui questa è presente. In
ABB, infatti, le persone sono supportate nell’esprimere le loro unicità in un’ottica di inclusione e rispetto
indipendentemente da identità di genere, etnia, orientamento sessuale, cultura, abilità, e altre inclinazioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter