Scuola
fine anno scolastico

Ultimo giorno di scuola: il messaggio dell'assessore a studenti e famiglie

L'assessore del Comune di Bollate Ida De Flavis ha voluto far sentire la propria vicinanza agli studenti.

Ultimo giorno di scuola: il messaggio dell'assessore a studenti e famiglie
Scuola Bollatese, 08 Giugno 2022 ore 10:28

In occasione dell’ultimo giorno di scuola, l’Assessore alle Politiche educative Ida DeFlaviis del Comune di Bollate ha scritto un messaggio destinato a tutti gli studenti che hanno frequentato l’anno scolastico 2021/22, senza dimenticare le famiglie e tutti gli addetti delle scuole di Bollate.

La lettera dell'Assessore

“Cari bambini, ragazzi,

Oggi si conclude il secondo dei due anni più difficili degli ultimi decenni per la scuola italiana, con il Covid ancora protagonista indesiderato, capace di sconvolgere la vostra vita scolastica e la vita delle vostre famiglie.

Ma proprio come per l’anno scolastico 2020/21, non ci siamo mai arresi. Mai! I vostri docenti e tutto il personale scolastico hanno lavorato con un impegno così forte da tenere testa al nostro nemico, riprendendo quel contatto con tutti voi che solo un anno fa sembrava fosse in pericolo. Vi hanno trasmesso entusiasmo e fatto capire che la scuola era ed è non solo una fonte di conoscenza ma anche di socialità e crescita, un luogo sicuro.

Anche voi ragazzi siete stati – come l’anno precedente – esemplari. Dai più piccoli ai più grandi. Non avete mollato un secondo nonostante la mascherina, la DAD, i tamponi, il distanziamento. Dietro la mascherina, i sorrisi – nonostante tutto – timidamente sono tornati ad illuminare il vostro viso e la nostra città.

Le istituzioni, dal canto loro, hanno cercato di stare accanto alla scuola, riconoscendo la fondamentale importanza sia per il territorio sia per la formazione delle generazioni del futuro. Lo abbiamo fatto con diverse iniziative ma soprattutto con l’ascolto e la collaborazione che hanno dato prova dell’unione che fa la forza.

Si dice che “La scuola è il nostro passaporto per il futuro, poiché il domani appartiene a coloro che oggi si preparano ad affrontarlo”. In questi due anni abbiamo imparato ad affrontare un nemico sconosciuto e gli abbiamo tenuto testa. Ora godetevi un po' di meritato riposo perché il futuro è vostro da prendere e la scuola è il luogo dove vi preparerete a farlo”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter