san vittore olona

Scuola pronta a ripartire senza problemi di spazi

L'annuncio dell'assessore di San Vittore Olona in Consiglio comunale per la ripresa delle lezioni alla materna, elementari e medie

Scuola pronta a ripartire senza problemi di spazi
Legnano e Altomilanese, 13 Agosto 2020 ore 15:03

Scuola pronta a ripartire senza problemi di spazi. Lo annuncia l’assessore.

Scuola pronta a ripartire senza problemi di spazi

Anche le scuole sanvittoresi si stanno preparando alla riapertura del 14 settembre. Non ci sarebbero problemi di spazi per le strutture in paese, ma nel caso dovessero mancare un aiuto potrà arrivare da alcune aule dell’oratorio.
Se n’è parlato durante il Consiglio comunale di giovedì che ha visto l’argomento sbarcare con un’interpellanza del gruppo di opposizione Centrodestra Morlacchi sindaco.
«I rapporti con la scuola sono sempre stati improntanti su una collaborazione continua – ha spiegato l’assessore all’Istruzione Daniela Colombo – Le misure per la ripartenza sono state prese insieme: la scuola ha incaricato il proprio Responsabile della sicurezza che ha provveduto alle misurazioni delle varie aule prevedendo il distanziamento tra gli alunni previsto dai protocolli. Con la scuola si è deciso di utilizzare l’esistente: si è provveduto allo spostamento di alcuni banchi tra i plessi dell’elementare e delle medie per far sì che tutti gli studenti potessero stare in classe a seconda della capienza e composizione della stessa e non vi è quindi la necessità di organizzare doppi turni nè di fare parte di didattica a distanza e parte in presenza».
E l’assessore ha aggiunto: «La scuola non ci ha fatto altre richieste, ma resta ovviamente la nostra disponibilità ad affrontarle nel caso ci venissero esposte durante la ripartenza; si potrà quindi intervenire work in progress».
In tema di spazi, con un’interrogazione la lista di minoranza Per San Vittore Olona aveva chiesto se era possibile utilizzare la tensostruttura del centro sportivo Malerba per «l’emergenza Covid e le palestre comunali scolastiche alla ripresa delle lezioni»: «Non abbiamo pensato alla tensostruttura per questo possibile utilizzo perché, come detto dell’assessore, dalla scuola non sono emerse problematiche particolari – ha risposto il sindaco Daniela Rossi – In caso di emergenza, il parroco don Giuseppe Pediglieri può mettere a disposizione alcune aule vuote del Centro giovanile, per la precisione quelle che anni fa sono state utilizzate delle scuole Tirinnanzi di Legnano. Sicuramente non serviranno, ma in caso di necessità avremo questi spazi a disposizione».
In tema di cifre, Colombo ha ricordato che «la scuola, in base al Decreto rilancio, ha ricevuto 36.160,17 euro con finalità ben precise quali acquisto di dispositivi di protezione individuale, interventi per la didattica per studenti disabili, strumenti per consentire l’inclusione scolastica, strumenti dittoriali e didattici innovativi tra cui quelli informatici, piccola manutenzione e pulizia. Con il Pon, Programma operativo nazionale, sono stati assegnati fondi al Comune pari a 28mila euro che saranno utilizzati per adattamento e adeguamento funzionale di spazi e ambienti scolastici, forniture di arredi scolastici idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti. Si richiesta della scuola vogliamo adattare le tre aule di informatica della materna, elementare e media con arredi nuovi e tutte le attrezzature necessarie al rispetto dei protocolli».

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia