Scuola
Parabiago

Lezioni sospese: il messaggio dei docenti della Sant'Ambrogio

Con la chiusura delle scuole per l'emergenza Coronavirus, il corpo docente della scuola Sant'Ambrogio di Parabiago invia la sua riflessione.

Lezioni sospese: il messaggio dei docenti della Sant'Ambrogio
Scuola Legnano e Altomilanese, 06 Marzo 2020 ore 13:03

Lezioni sospese a causa dell'emergenza Coronavirus: il corpo docente della scuola paritaria Sant'Ambrogio di Parabiago lancia la sua riflessione.

Lezioni sospese: cosa ne rimane della scuola?

"Questa è la domanda che noi insegnanti della media Sant'Ambrogio di Parabiago ci siamo posti, dopo la pubblicazione ufficiale delle Ordinanze che hanno decretato la sospensione dell'attività didattica - hanno spiegato gli insegnanti in una nota - Le lezioni in aula sono sospese ma la scuola rimane aperta! Questo è molto positivo perché permette a noi insegnanti di lavorare per i ragazzi, ogni giorno, sperimentando nuove strade di apprendimento, che stiamo cercando e costruendo insieme, grazie ad un confronto e a un dialogo costante tra i colleghi guidati dal Coordinatore didattico".

Didattica on line e tutorial

I docenti poi continuano elencando le nuove modalità di insegnamento. "Oltre ai compiti che già stiamo assegnando e correggendo per mantenere in allenamento gli studenti e guidarli nello studio domestico, mai come ora stiamo sfruttando al meglio tutta la potenzialità delle nuove tecnologie nella didattica: video-lezioni sui nuovi argomenti; invio di materiali (schemi, immagini, appunti, ecc.) che possano facilitare l'approccio personale ai libri di testo, corredati di "tutorial" per spiegarne l'utilizzo; assistenza via email per la preparazione del colloquio orale dell'esame di stato - hanno spiegato - Pur essendo consapevoli che tutto ciò non può sostituire la didattica tradizionale, che pone al centro la relazione tra maestro e discepolo, abbiamo cercato di individuare dei criteri di scelta per non rovesciare sui ragazzi una quantità di lavoro superiore alle loro forze: la precedenza è data alle classi terze, all'esame di stato e agli essenziali delle diverse materie".

Fondamentale la collaborazione delle famiglie

"In questa nuova avventura, diventano ancora più decisive la collaborazione dei genitori e la responsabilità dei ragazzi, che anche in questa circostanza particolare non mancano mai di sorprenderci: stanno affrontando una situazione come questa con più semplicità e leggerezza di noi adulti, per questo ci piace guardarli e imparare da loro - hanno concluso - Siamo in attesa di poter rincontrare presto i nostri studenti, certi della verità e attualità contenuta nelle parole di Alessandro Manzoni: 'Il Signore (...) non disturba mai la felicità dei suoi figli, se non per prepararne loro una più certa e più grande' (I Promessi Sposi)".

LEGGI ANCHE: Il Ministro Azzolina conferma: "Scuole chiuse fino al 15 marzo"