Scuola

Folta partecipazione alla commemorazione degli ex prof del Majorana Lattuada e Tamberi

Scomparsi recentemente sono stati ricordati venerdì scorso nella chiesa parrocchiale di San Vittore a Rho

Folta partecipazione  alla commemorazione  degli ex prof del Majorana Lattuada e Tamberi
Scuola Rhodense, 24 Ottobre 2022 ore 08:35

In omaggio alla memoria dei due professori, la consistente offerta raccolta è stata destinata alla Caritas di Rho

Docenti personale non docente e parecchi ex allievi dei due storici professori

Grande l’affluenza di docenti e personale non docente in servizio al Liceo Majorana di Rho nel ventennio ’80-‘90, ma anche di parecchi ex-allievi dei due storici professori Angelo Lattuada e Giovanni Tamberi, scomparsi recentemente, e di altri colleghi ricordati venerdì nella Chiesa di San Vittore.

Il prevosto Don Frova ha guidato il percorso del ricordo

Ha officiato la cerimonia, semplice ma emozionante, il parroco don Gianluigi Frova, che ha guidato il percorso del ricordo, sostenuto dalle testimonianze del preside e degli studenti di allora, incentrandolo sul tema dell’amicizia, che legava sicuramente i due insegnanti, ma che ha costituito un forte tessuto connettivo dell’ampio gruppo dei docenti che hanno condiviso e attuato progetti educativi e formativi innovativi, costruiti gradualmente - come ha ricordato Italo Sassano, dirigente del Liceo in quegli anni - fin dai primi passi della sua gestione. Il gruppo è rimasto compatto fino al 2001, tanto che in quegli anni il Majorana di Rho era ben conosciuto come «scuola di eccellenza» e il suo corpo docente in diverse occasioni è stato coinvolto in azioni formative nazionali riservate alle scuole polo per l’innovazione educativa e la formazione di docenti e capi d’istituto.

Numerosi messaggi pervenuti per la commemorazione anche da chi non ha potuto partecipare

Proprio l’amicizia profonda fra moltissimi docenti del Majorana, palpabile fra i presenti alla cerimonia, ma evidente anche nei numerosi messaggi di chi non ha potuto partecipare di persona, è la viva testimonianza di un legame non solo affettivo, ma soprattutto di intensa condivisione di un metodo di formazione dei giovani rispondente ai radicali cambiamenti della società di quegli anni.
Le testimonianze degli ex-allievi hanno fornito l’ulteriore prova di un’azione educativa non limitata a trasmettere nozioni e concetti, ma mirata sempre alla valutazione formativa delle competenze di ciascuno.
La cerimonia si è conclusa col richiamo religioso a una riflessione più profonda, condivisa da tutti coloro che credono nella certezza di una vita eterna per chi ha operato per il bene nella vita terrena. In omaggio alla memoria dei colleghi, la consistente offerta raccolta è stata destinata alla Caritas di Rho.

Seguici sui nostri canali