Castano Primo

Coronavirus, al Torno le lezioni si fanno on line

Con la chiusura delle scuole a causa del Coronavirus, l'istituto Torno di Castano Primo ha deciso di organizzare le sue lezioni on line: ecco come.

Coronavirus, al Torno le lezioni si fanno on line
Legnano e Altomilanese, 01 Marzo 2020 ore 09:11

Coronavirus, l’istituto Torno di Castano Primo non si ferma e le lezioni si fanno on line.

Coronavirus: la scuola diventa 2.0

“Domani non svegliatevi tardi”, fin dal pomeriggio di domenica 23 febbraio, quando l’emergenza iniziava a delinearsi nei suoi effetti anche sul mondo della scuola, questa era l’indicazione che passava di classe virtuale in classe virtuale fra gli studenti del Torno per fronteggiare il Coronavirus. Mentre circolava ancora in via ufficiosa la notizia che le scuole in Lombardia sarebbero state chiuse, i docenti dell’Istituto castanese informavano i loro studenti di tenersi pronti, perché lezioni e compiti sarebbero stati recapitati nei gruppi di classe attivi sulla piattaforma di didattica on line della scuola, consentendo a tutti di non fermarsi. Le iniziative di singoli docenti si sono trasformate in pratica per tutti la mattina dopo, quando la dirigente scolastica, Maria Merola, tramite una circolare, ha disposto che gli studenti fossero accompagnati con assistenza didattica a distanza, utilizzando le classi virtuali on line della piattaforma First Class d’istituto.

Una piattaforma di e-learning

Non solo WhatsApp e Facebook per la didattica a distanza del Torno, perché l’Istituto, sin dal 1997, fra i primi in Italia, dispone di una piattaforma di e learning, abitualmente e quotidianamente utilizzata da tutte le classi e da tutti i docenti, per integrare e completare le lezioni mattutine in aula, grazie ad una sperimentazione di didattica in rete tra un gruppo di scuole della provincia di Milano e il Provveditorato agli Studi di Milano, la rete SiR, Scuole in rete.

FirstClass viene utilizzato da anni in tante aziende e università in tutto il mondo. È un potente strumento di collaborazione che favorisce il lavoro di squadra, migliora la comunicazione, rende le informazioni facilmente accessibili da qualsiasi dispositivo mobile e garantisce la connessione all’interno dell’organizzazione, consentendo l’integrazione con altre applicazioni e l’archiviazione affidabile. E’ un sistema semplice da usare: si può interagire in rete individualmente o in gruppo attraverso lo scambio di messaggi tramite conferenze elettroniche e la partecipazione a chat. Con FirstClass Client è possibile spedire e ricevere e-mail, condividere file, utilizzare le conferenze per scambiare idee ed informazioni: ogni aula del Torno è dotata di una lim – lavagna digitale – e gli studenti sono abituati a trovare sulla propria pagina di classe i materiali utilizzati in aula. Infatti, sul server sono attive le classi on line, per tutte le classi di tutti gli indirizzi, che consistono in spazi virtuali in cui i docenti possono inviare materiali didattici di vario genere (file di testo, immagini, video). Gli studenti, oltre a fruire di tali materiali, possono contribuire in prima persona, inviando a loro volta materiali e contributi.

4 foto Sfoglia la gallery

E i docenti si sono reinventati

Poiché la didattica a distanza per il Torno è una pratica abituale l’istituto era da subito pronto per la chiusura inaspettata, ha solo implementato il ricorso al virtuale: durante questa prima settimana di quarantena scolastica forzata i docenti si sono reinventati la didattica prescindendo dalla presenza fisica: sono state caricate videolezioni, podcast, esercitazioni, slide, dispense, documentari, materiale digitale di ogni genere per ogni materia, esperienze di lavagne animate con audio commento. Sono stati assegnate esercitazioni alle quali seguiva la correzione: ciò ha permesso una didattica individualizzata per singolo studente. Gli alunni hanno ricevuto commenti e indicazioni personali proprio come se si fosse in aula. Persino i docenti di scienze motorie hanno inviato dei video con esercizi ginnici da poter svolgere a casa, con grande successo fra i colleghi. Tutti hanno condiviso i propri materiali che sono circolati anche fra docenti di discipline diverse che hanno dato vita a percorsi interdisciplinari interattivi, favoriti dall’abbattimento dei muri fisici e liberi dal diktat della campanella che segna i tempi e separa le materie.

Soddisfazione dall’Istituto

“La sensazione è di essere riusciti a trasformare un’emergenza in un’occasione per potenziare la creatività a scuola e di stare lavorando tutti insieme più di prima – hanno commentato dall’Istituto Torno nello spiegare le misure anti Coronavirus – I ragazzi hanno reagito in modo inaspettato e insperato: i professori temevano di essere ignorati, paventavano un clima vacanziero, ed invece i ragazzi hanno dato una risposta di enorme responsabilità. Gli studenti hanno intasato le mail dei professori di compiti svolti entro i termini indicati molto prima della scadenza, lavorando con entusiasmo, coinvolti nell’utilizzo delle nuove tecnologie per imparare”. Con la sospensione delle lezioni anche la prossima settimana, fanno sapere dal Torno, i professori continueranno con la didattica a distanza.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, scuole chiuse per un’altra settimana

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia