Menu
Cerca
Sono stati accantonati

Banchi a rotelle addio: “Fanno venire il mal di schiena”

Il liceo Galilei di Legnano li ha usati soltanto per un paio di mesi e poi ha deciso di tornare a quelli tradizionali.

Banchi a rotelle addio: “Fanno venire il mal di schiena”
Scuola Legnano e Altomilanese, 28 Marzo 2021 ore 12:30

Banchi a rotelle addio al liceo Galileo Galilei di Legnano.

Banchi a rotelle addio al liceo Galilei di Legnano

I nuovi arredi voluti dal Governo giallorosso, e in particolare dal ministro all’Istruzione Lucia Azzolina, sono infatti scomparsi dalle aule dell’istituto superiore di viale Gorizia. La dirigenza scolastica ha deciso di tornare ai banchi tradizionali in seguito alle lamentele degli studenti. I ragazzi infatti lamentavano dolori alla schiena e tensioni muscolari. A dare notizia della scelta di mandare in pensione le sedute innovative (per i quali il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha investito 119 milioni, dei 460 milioni che il Governo Conte gli aveva messo a disposizione sul  capitolo scuola)  è il dirigente scolastico Marcello Bettoni, con una comunicazione pubblicata sulla newsletter dell’istituto.

“I ragazzi lamentavano dolori alla schiena e tensioni muscolari”

“In seguito alle molteplici segnalazioni da parte degli alunni che lamentavano dolori alla schiena e tensioni muscolari, i 700 banchi a rotelle forniti a settembre dal Ministero, sono stati accantonati e sostituiti dai banchi tradizionali. Al momento, considerata la presenza a scuola al 50% degli studenti (quando non in Dad), il fabbisogno è soddisfatto. Tuttavia, in previsione di un rientro al 100% in presenza, mancano all’appello circa 400 banchi e altrettante sedie, che nel frattempo, a causa dell’usura, sono stati smaltiti. La ricerca dei nuovi arredi è già cominciata”.

Un’esperienza fugace: sono stati usati soltanto per un paio di mesi

I banchi mobili erano stati consegnati al Galilei in autunno inoltrato, ed erano stati collocati nelle classi del liceo classico, dei liceo linguistico e nelle aule nelle quali non si svolge l’educazione tecnica: lo spazio della ribaltina non è infatti sufficientemente ampio per permettere ai ragazzi di utilizzare fogli da disegno con squadre e righelli. L’esperienza con le nuove sedute tuttavia è durata solo un paio di mesi: la scuola infatti li ha “mandati in soffitta” già il 22 febbraio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli