Idee & Consigli

Milano: cosa c’è da sapere sull’Area C

Milano: cosa c’è da sapere sull’Area C
Idee & Consigli 17 Ottobre 2022 ore 07:00

Il centro storico di Milano si caratterizza per essere molto vissuto e trafficato. Per agevolare la viabilità, pedonale e non solo, è stata istituita la cosiddetta Area C, la quale coincide sostanzialmente con il perimetro del centro storico.

Una scelta condivisa dall’amministrazione e dai cittadini, portata avanti da entrambi con coerenza e costanza, secondo lo spirito pragmatico che da sempre contraddistingue la città.

In questo articolo vi raccontiamo qualcosa di più su cos’è l’Area C e su come funziona. L’accesso, infatti, presenta molteplici limitazioni e condizioni. Se per alcuni veicoli è gratuito per altri non lo è. Inoltre, è attivo secondo specifici orari. Ma non perdiamo altro tempo e avventuriamoci nel centro del capoluogo meneghino!

Cos’è l’Area C?

L’Area C coincide con la ZTL delimitata dalla Cerchia dei Bastioni, ovvero l’area del centro della città di Milano e dei suoi principali punti di interesse storico, culturale ed economico. È delimitata da 43 varchi che presentano un sistema di videosorveglianza attivo 24 ore su 24. Di questi accessi, 7 sono ad uso esclusivo del trasporto pubblico.

L’Area C è stata istituita a Milano nel 2011, in seguito a un referendum capace di mettere tutti d’accordo, centrando il quorum e stabilendo l’approvazione del quesito con un margine del 79,1%. L’argomento era proprio l’istituzione di quella diventata l’Area C, ovvero la creazione di interventi capaci di potenziare il trasporto pubblico e la mobilità alternativa, in un’ottica di sostenibilità a tutto tondo.

L’Area C denota, come abbiamo accennato, specifiche caratteristiche e modalità di accesso. Vediamo meglio quali.

Come funziona

L’accesso dell’Area C è libero il sabato e i giorni festivi. Nei giorni feriali, invece, il sistema di varchi è attivo dalle ore 7:30 fino alle ore 19:30.

Solo alcuni veicoli hanno possibilità di entrare/uscire gratuitamente, mentre tutti gli altri necessitano di un ticket giornaliero che consente di poter varcare la soglia del centro a piacimento nel corso di quello specifico giorno. Il pass è associato sempre alla targa della vettura, motivo per cui ogni mezzo risulta costantemente monitorato.

Entrando nel dettaglio, ecco i veicoli per cui è consentita la viabilità in maniera gratuita, ovvero senza il pagamento di alcun ticket:

  • Vetture dedicate ai disabili, se munite di apposito contrassegno;
  • Mezzi che trasportano tutti coloro che hanno necessità di accedere alla struttura ospedaliera, sia per recarsi al pronto soccorso, sia per effettuare visite di controllo;
  • Veicoli ibridi. Per quelli M1 l’accesso è sempre gratuito, mentre per le categorie M2, M3, N1, N2, N3 lo sarà solamente fino al 1° ottobre 2023;
  • Tutte le vetture elettriche;
  • Velocipedi, ciclomotori, motoveicoli;
  • Mezzi convenzionati con il Comune: quelli della pubblica amministrazione, delle forze dell’ordine, autoambulanze, ecc.

Un modo più semplice per accedere all’Area C

I soggetti per cui è previsto il pagamento Area C Milano sono quindi obbligati all’acquisto e all’attivazione del ticket tutte le volte che intendono accedere alla Cerchia dei Bastioni. C’è, tuttavia, un modo che permette di entrare ed uscire in maniera semplice e immediata. A metterlo a disposizione è Telepass, azienda italiana nota proprio per i servizi di smart mobility, da sempre impegnata a semplificare la mobilità urbana ed extraurbana.

Uno dei servizi più all’avanguardia riguarda proprio l’Area C, con un accesso semplificato tramite l’associazione del servizio alla targa, senza nemmeno la necessità di avere a bordo il dispositivo. Il funzionamento del servizio è piuttosto immediato. I passaggi sono i seguenti:

  • L’attivazione del servizio è semplicissimo: basta utilizzare l’App Telepass o l’area riservata presente sul sito. Possono essere registrate fino a un massimo di 2 targhe;
  • A questo punto è possibile entrare e uscire tutte le volte che lo si desidera nell’Area C. Può essere addebitato in automatico solamente un ticket al giorno;
  • Dall’App Telepass si possono verificare tutti i movimenti. Il pagamento viene addebitato dopo tre mesi sul conto corrente.

I servizi aggiuntivi Telepass

L’App Telepass e i servizi che mette a disposizione per tutti coloro che si trovano a Milano sono davvero unici, tanto più se si considerano i servizi aggiuntivi.

Tra questi troviamo la possibilità di parcheggiare presso strutture convenzionate e sicure presenti in aeroporti, fiere, stazioni nonché all’interno delle città. Tramite l’App Telepass è possibile individuare tutte le strutture convenzionate. Quando è presente la corsia gialla, si ha modo di pagare automaticamente con il dispositivo installato.

Un altro vantaggio interessante è quello che riguarda il pagamento della sosta effettuata sulle strisce blu, gestibile direttamente tramite l’App Telepass o Telepass Pay X, il tutto evitando parchimetro e monete. Inoltre, la durata può essere aggiornata di volta in volta, pagando solo per i minuti di sosta effettivi.

Infine, Telepass offre la possibilità di effettuare il rifornimento delle vetture a benzina, gasolio, GPL o metano, in maniera semplice e veloce. Come? Tramite l’applicazione, la quale consente di selezionare la stazione più vicina tra quelle convenzioante e pagare l’importo; oppure utilizzare la modalità “servito”, utilizzando il dispositivo Telepass.

Ricordiamo che con l’App Telepass è possibile monitorare tutti i movimenti, avendoli così sempre sotto controllo direttamente dallo smartphone. Un servizio pratico, affidabile e trasparente.

Spostarsi in centro a Milano, più facilmente

Spostarsi in una metropoli come Milano può non risultare semplice, soprattutto se non la si conosce bene e ci si trova di passaggio. Quando poi si ha la necessità di spostarsi con un mezzo di proprietà il rischio di incorrere in sanzioni, spesso piuttosto salate, è reale.

Un discorso che vale soprattutto per il centro del capoluogo lombardo, reso più vivibile grazie all’introduzione dell’Area C, sulla quale è necessario tuttavia essere informati. Telepass permette di semplificare l’accesso all’area urbana e allo stesso tempo di avere a disposizione servizi aggiuntivi in grado di facilitare gli spostamenti.

Seguici sui nostri canali