Idee & Consigli
assistenza domiciliare

Come trovare una badante affidabile a Milano: 4 consigli utili

Come trovare una badante affidabile a Milano: 4 consigli utili
Idee & Consigli 24 Febbraio 2022 ore 17:06

Le badanti sono oggi sempre più richieste e nella sola città di Milano si è assistito, negli ultimi anni, ad un incremento delle domande davvero significativo. Questo accade perché in molti preferiscono evitare di mettere il proprio parente anziano all’interno di una RSA, consapevoli del fatto che vivere nel proprio ambiente è decisamente meglio per lui. Occorre però trovare una badante che sia affidabile e che sia in grado di prendersi cura al meglio del proprio caro e questa è un’impresa che si rivela spesso decisamente complicata. Vediamo allora insieme alcuni consigli utili per non commettere errori e trovare la persona giusta.

#1 Appoggiarsi ad un’agenzia di badanti

Il primo consiglio utile per chi cerca una badante e non ha molto tempo a disposizione per trovare la persona giusta è quello di appoggiarsi ad un’agenzia. Per quanto riguarda quelle specializzate in assistenza domiciliare Milano offre una buona scelta e una delle più consigliate è Assistenza Con Cura. Al giorno d’oggi ci sono ancora persone che preferiscono arrangiarsi, affidandosi magari al passaparola in modo da trovare una badante che sia già stata messa alla prova da amici o conoscenti. Bisogna però precisare che così facendo si corrono dei rischi da non sottovalutare: d’altronde stiamo sempre parlando di affidare il proprio genitore nelle mani di una sconosciuta. Appoggiarsi ad un’agenzia come Assistenza Con Cura significa poter contare su un servizio professionale e non correre il pericolo di aprire le porte di casa ad una persona poco raccomandabile. 

#2 Chiarire i bisogni e le necessità dell’anziano

Un secondo consiglio è quello di mettere subito in chiaro le necessità ed i bisogni specifici dell’anziano, anche se si sceglie di affidarsi ad un’agenzia. Ognuno infatti ha delle esigenze differenti e per trovare la persona giusta è importante che queste siano esplicitate. Accudire un anziano con Alzheimer non è la stessa cosa di seguire un paziente affetto da patologie fisiche debilitanti, che necessita dunque di assistenza sanitaria specifica. Chiarire subito i bisogni dell’assistito permette di ottenere un servizio che sia adeguato e professionale. 

#3 Attenzione agli aspetti burocratici

Quando si assume una badante, è fondamentale preoccuparsi di tutti gli aspetti amministrativi e burocratici perché il rapporto che si viene a creare è del tutto assimilabile a quello tra imprenditore e dipendente. In molti sottovalutano questo aspetto, ma bisogna ricordare che le badanti devono essere assunte con un regolare contratto, hanno diritto a ferie, malattia, TFR e via dicendo. È anche per questo motivo che non conviene optare per il fai da te ma vale la pena affidarsi ad un’agenzia come Assistenza con Cura. Questa si occupa anche di tutte le faccende amministrative e burocratiche, in modo da togliere questa incombenza a coloro che hanno bisogno di una badante. 

#4 Assumere una badante in nero è illegale ma anche pericoloso

È bene precisare che al giorno d’oggi assumere una badante in nero, magari per risparmiare qualcosa, non solo è illegale ma anche estremamente pericoloso. Secondo una recente statistica infatti, il 60% delle assistenti familiari che vengono assunte in modo irregolare una volta che perde il lavoro fa causa alla famiglia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter