Idee & Consigli

Come prendersi cura del proprio sorriso: i consigli del dentista

Come prendersi cura del proprio sorriso: i consigli del dentista
Idee & Consigli 10 Novembre 2022 ore 12:16

Prendersi cura del proprio sorriso significa avere una bocca sana ed una dentizione forte. Al tempo stesso, tuttavia, il sorriso smagliante è rilevante dal punto di vista estetico, un aspetto da non sottovalutare perché influisce molto anche sulla sfera emotiva e psichica delle persone.

Parlare di salute dei denti, quindi, significa sottintendere tutte le conseguenze benefiche non solo per la bocca ma anche per l’intero organismo dal momento che una cattiva masticazione provoca disagi di tipo digestivo e psicologico.

Per trattare questo delicato argomento ci siamo rivolti agli esperti dei Centri Dentistici Smile (realtà d’eccellenza con sedi a Milano, in Lombardia e Piemonte) in cui vengono impiegate le più innovative tecniche di odontoiatria digitale per qualsiasi esigenza di salute, dall’igiene all’implantologia a carico immediato.

Vediamo quali sono i loro consigli rispetto alla salute e alla cura del sorriso.

1. Alimentazione e stile di vita

L’alimentazione incide molto sulla salute della bocca. Difatti sia il cavo orale che l’intestino sono caratterizzati da quello che è stato definito come “microbioma”, ovvero un vero e proprio ecosistema di batteri che contribuisce al funzionamento dell’organismo intero.

Quando la composizione batterica si altera per via di cattive abitudini di igiene e di alimentazione ne risente tutto l’organismo attraverso disturbi che, di fatto, sembrano non essere direttamente correlati.

Eppure l’alimentazione è ciò che fornisce al corpo i nutrienti utili al mantenimento equilibrato del microbioma, nonché la fonte essenziale di sostanze che rafforzano il sistema immunitario.

Di conseguenza una dieta squilibrata si traduce, ben presto, in molteplici problematiche di salute come carie, difficoltà digestive, scarsa concentrazione, mancanza di energia e così via.

2. Visite preventive periodiche

Rimandare la visita di controllo dal dentista è sempre un grave errore di valutazione. L’idea di sopportare al limite un fastidio o un dolore, infatti, si traduce spesso in un aggravamento della situazione iniziale che poteva essere curata in modo non invasivo e rapido.

Quando temporeggiamo e rimandiamo a data da destinarsi il controllo dal dentista, quindi, ci avviciniamo involontariamente proprio a quei trattamenti di cui abbiamo più timore.

Al giorno d’oggi, tuttavia, i centri dentistici d’eccellenza lavorano con tecniche e procedure innovative, mirate a ridurre considerevolmente il senso di disagio e timore del paziente. Per questo non c’è alcun motivo di temere l’igiene dentale o la visita di controllo dato che sono le due risorse essenziali per evitare trattamenti più invasivi e complicazioni gravi della salute della nostra bocca.

3. I giusti riferimenti

Sul web sono presenti tantissime fonti di informazione. Alcune sono ufficiali e verificate mentre altre, purtroppo, sono tutto l’opposto. Molto spesso circolano consigli per rimuovere carie e tartaro con rimedi fai da te che hanno il solo risultato di aggravare la salute della bocca. Non è possibile infatti rimuovere carie con alcun rimedio se non rivolgendosi al dentista.

Anche le pratiche di sbiancamento fai da te, a base di frutta acida, bicarbonato o chissà quale altro ingrediente, sono estremamente controproducenti. L’acido del limone o la reazione corrosiva del bicarbonato usato impropriamente, infatti, rovinano lo smalto ed espongono le parti più sensibili di denti e gengive alla flora batterica. Il consiglio degli esperti, quindi, è quello di evitare i rimedi “fai-da-te” risparmiando salute e denaro per rivolgersi a chi è realmente competente.

Seguici sui nostri canali