Idee & Consigli

3 step per ricercare facilmente un prestito online

Trovare il prestito perfetto non è mai stato così semplice grazie alle offerte che si possono trovare online

3 step per ricercare facilmente un prestito online
Idee & Consigli 29 Settembre 2022 ore 08:00

In questo articolo verranno trattati alcuni argomenti che possono risultare molto utili per cercare il miglior prestito online. L’offerta commerciale è oggi molto vasta, tuttavia è necessario conoscere alcuni trucchi per essere sicuri di ottenere le condizioni migliori

Step 1: Conoscere il tasso d’interesse

Per trovare prestiti online immediati è necessario conoscere la valenza, nonché l’importanza dei tassi d’interesse. Questi ultimi corrispondono ad una percentuale che la finanziaria o istituto di credito applica sui metodi finanziari, come i prestiti, che fornisce e garantisce ai soggetti.

Il tasso d’interesse può essere fisso, variabile o misto. Nella maggior parte dei casi, il tasso d’interesse fisso viene applicato ai prestiti personali e implica che la percentuale inizialmente pattuita non venga modificata nel corso del tempo. Ciò significa che la quantità di denaro da restituire non subirà variazioni di alcun tipo.

Il tasso d’interesse variabile è spesso applicato a tipologie di prestito come il mutuo è implica la possibilità di oscillazione della somma da restituire alla finanziaria o istituto di credito, sia in positivo che in negativo

Il tasso d’interesse misto, invece, segue una logica del 50/50 prendendo spunto sia dal tasso d’interesse fisso che variabile.

Il tasso d’interesse è in genere indicato in percentuale tramite TAN e TAEG. Il TAN, meglio conosciuto come tasso annuale netto, tiene conto di alcune variabili tali per cui è possibile poi stabilire un determinato tasso d’interesse. Il TAEG, o anche tasso annuale effettivo globale, svolge la stessa funzione del TAN con la differenza che risulta essere più completo e indicativo di una molteplicità di fattori economici e finanziari come assicurazione, bolli, servizi aggiuntivi. 

Step 2: Come stabilire il miglior piano di rateizzazione

Il piano di rateizzazione consiste nella dilazione nel tempo della somma di denaro che si richiede e che va poi restituita alla finanziaria o istituto di credito in questione. Il piano di rateizzazione può variare in base alle esigenze e alla liquidità richiesta

Solitamente, un piano di rateizzazione viene impostato su base annuale o biennale, e quindi 12 o 24 mesi. Tuttavia, in molti casi, è possibile anche richiedere una rateizzazione che va dai 60 ai 120 mesi. Molto apprezzata è anche la sospensione temporanea della rata o la sua modifica: sarà possibile programmare con più tranquillità il proprio benessere finanziario.

Step 3: Ricercare online il prestito ideale

Trovare il miglior metodo di finanziamento che faccia al proprio caso non è affatto un problema. I tempi di attesa per ottenere liquidità sono quasi azzerati. Nel giro di ventiquattro o massimo quarantott’ore lavorative è possibile possedere la somma di denaro richiesta. Basterà solo ottenere l’esito positivo della verifica presso la Centrale Rischi della Banca d’Italia.

La mole di documenti che servivano per concludere le tradizionali forme di prestito non sono più richiesti. Ciò che è necessario presentare, infatti, riguarda solo l’età, la cittadinanza o permesso di soggiorno e la busta paga (oltre che le credenziali del proprio conto corrente per ottenere la liquidità richiesta).

Seguici sui nostri canali