FNM e il ruolo di E-Vai per un futuro sostenibile

FNM e il ruolo di E-Vai per un futuro sostenibile
15 Dicembre 2020 ore 11:13

FNM guarda al futuro per una mobilità sostenibile 

Le iniziative di FNM sono sempre più improntate verso un futuro sostenibile, con numerosi investimenti che mirano a promuovere una maggiore integrazione tra le varie forme di mobilità, con un occhio rivolto alle ricadute in termini di sostenibilità sul territorio, sia ambientale che economico. 

In questo contesto, all’interno di FNM, il principale Gruppo integrato nel trasporto e nella mobilità in Lombardia, ampio spazio è stato dato alle diverse iniziative che hanno coinvolto E-Vai, azienda del gruppo che  gestisce il primo “car sharing elettrico regionale”, naturalmente con un occhio di riguardo verso l’integrazione con il sistema ferroviario lombardo. 

E-Vai, il car sharing innovativo di FNM

Nel corso degli interventi di Andrea Gibelli, Presidente FNM, non sono rari i riferimenti ad una mobilità che sia più integrata ma anche più sostenibile, sia a livello economico che ambientale. Proprio in tema di sostenibilità ambientale, E-Vai rappresenta un asset rilevante del Gruppo FNM. Sono ormai molte le collaborazioni della società di car sharing di FNM e diversi Comuni del territorio lombardo che hanno scelto di dotarsi di almeno una vettura della flotta elettrica di FNM, spesso in condivisione tra municipalità e cittadinanza, con un uso alternato dei mezzi messi a disposizione del personale comunale, nei giorni e negli orari lavorativi, e della cittadinanza, in orari serali e nei giorni festivi. 

A tal proposito, uno degli ultimi Comuni ad avvalersi del servizio dell’azienda del gruppo FNM è Monza, , con l’obiettivo di irrobustire ulteriormente il servizio station-based, volto appunto a coprire un concetto caro a FNM e Andrea Gibelli, ovvero la copertura del cosiddetto ultimo miglio, il tragitto che lavoratori, studenti e tutti i pendolari devono coprire autonomamente dalla stazione o dalla fermata di riferimento fino a casa. E-Vai, in tal senso, rappresenta una soluzione ecologica ed economica, in nome proprio di quei principi di mobilità integrata e mobilità sostenibile che vengono considerati due punti cardine dal Gruppo FNM per un futuro più sostenibile. 

FNM: E-vai consegna due auto “a impatto zero” alla sede di Monza della Croce Rossa

Tra le tantissime partnership strette negli ultimi mesi dalla società di car sharing del Gruppo FNM spicca quella che ha visto protagonisti E-vai, l’Amministrazione Comunale di Monza e AEVV Impianti del Gruppo ACSM-AGAM. La partnership ha permesso di consegnare due automobili ad impatto zero alla sede monzese della Croce Rossa Italiana, che le potrà utilizzare per tutto il periodo dell’emergenza sanitaria attualmente in corso. Le autovetture messe a disposizione dalla società del Gruppo FNM sono due Renault Zoe full electric. 

Le due auto elettriche fanno parte della flotta che sarà destinata al nuovo servizio di car sharing che partirà in città nelle prossime settimane, “ma che, in un momento di emergenza, abbiamo deciso di “riconvertire” dando una mano a chi lavora giorno e notte per la nostra salute”, spiega l’Assessore alla Mobilità Federico Arena.

Si tratta del primo passo – è il commento di Luca Pascucci, Direttore generale di E-Vai – che porterà ad attivare in città il servizio di car sharing. Oggi, però, Monza deve affrontare la difficoltà dell’emergenza sanitaria e quindi ringraziamo Comune e AEVV Impianti che hanno reso possibile consegnare le prime auto del nostro car sharing a chi oggi è in prima linea per aiutare i cittadini durante questo difficile periodo”.

L’azione di FNM verso una maggiore multicanalità

L’azione di FNM per una mobilità più integrata, sostenibile e accessibile non si è inoltre limitata alle iniziative di E-Vai. Proprio in termini di accessibilità, nell’ultimo periodo il gruppo FNM ha lanciato una collaborazione con myCicero, applicazione utilizzabile via smartphone che permette di acquistare biglietti della rete FNMAutoservizi (società che si occupa del trasporto su gomma nelle province di Como, Varese e Brescia) con un iter più comodo, sicuro e conveniente, senza doversi più recare fisicamente in biglietteria, tema centrale in un contesto dove il Covid-19 rende ancora necessario, ove possibile, evitare code e assembramenti. 

Sempre delle ultime settimane, infine, è la notizia che il Gruppo FNM ha ottenuto un finanziamento a fondo perduto nell’ambito del programma europeo CEF – Transport, finanziamento di 7,15 mln per sostenere i costi del sistema di sicurezza ERTMS che sarà installato sui treni regionali della flotta. Come dichiarato dal Presidente di FNM, Andrea Gibelli, “questi treni saranno i primi convoglio regionali ad essere dotati della più avanzata tecnologia di sicurezza ferroviaria a livello europeo”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità