Politica

Vermezzo con Zelo: e ora i documenti? Il vademecum

Vermezzo con Zelo: dopo la fusione cosa accadrà ora con cartà d'identità, indirizzo, posizioni Inps? Ecco tutte le risposte

Vermezzo con Zelo: e ora i documenti? Il vademecum
Politica Magenta e Abbiategrasso, 14 Febbraio 2019 ore 16:36

Vermezzo con Zelo: dopo la fusione cosa accadrà ora con cartà d'identità, indirizzo, posizioni Inps? Ecco tutte le risposte.

Vermezzo con Zelo: e ora i documenti? Il vademecum

Con la fusione, devo cambiare la carta d’identità? Il mio Iban si modifica? Devo rifare la carta d’identità? A queste domande, poste da molti cittadini del neonato Comune di Vermezzo con Zelo agli uffici comunali, ha dato risposta l’ormai ex assessore alla fusione, Paolo Giussani. Per gli abitanti del nuovo comune non cambia praticamente nulla. Sulla questione indirizzo «identiche denominazioni sono gestibili indicando la località per consentire un’univoca identificazione». Carta di identità, Carta regionale dei servizi, passaporto conservano invece «la loro validità fino alla scadenza, senza alcuna necessità di aggiornare la denominazione del Comune». Così come la patente di guida e il libretto di circolazione. Il codice postale non dovrebbe subire alcun cambiamento.

«Le eventuali posizioni Inps, Inail-Inpdap vengono aggiornate d’ufficio da parte degli stessi enti previdenziali» spiega Giussani. Che continua: «Ogni modifica e variazione delle iscrizioni presso la Camera di Commercio sono effettuate d’ufficio dalla stessa CC.I.AA. e, qualora dovessero verificarsi incongruenze, verranno risolte a seguito di semplice segnalazione. Il Comune provvede a comunicare l’istituzione del nuovo Comune ai principali gestori delle utenze elettriche, telefoniche, riscaldamento. È opportuno comunicare alle compagnie di assicurazione private la variazione del nove del Comune. Il codice Iban rimane invariato, potrebbe subire variazioni solo per i clienti della banca avente la filiale sul territorio comunale». Sulla raccolta rifiuti «fino a specifica comunicazione, resta in vigore quanto indicato nel Calendario “Raccolta differenziata 2019”, consegnato ad inizio anno». TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter