Il progetto dell'Amministrazione

Vermezzo con Zelo, centro culturale al posto della materna

Addio materna a Zelo Surrigone: nascerà al suo posto un centro culturale. E' quanto previsto nel piano delle opere triennali dell'Amministrazione

Vermezzo con Zelo, centro culturale al posto della materna
Magenta e Abbiategrasso, 06 Giugno 2020 ore 13:00

Addio materna a Zelo Surrigone: nascerà al suo posto un centro culturale. E’ quanto previsto nel piano delle opere triennali dell’Amministrazione.

Vermezzo con Zelo, centro culturale al posto della materna

Addio materna a Zelo: nascerà al suo posto un centro culturale. Nel piano delle opere triennali, è infatti prevista per il 2022 la costituzione in via Dante di un centro polivalente. Un progetto da un milione e 500mila euro. E una proposta che già fa discutere. «Proprio perché siamo una nuova comunità, penso che nel rispetto di una organizzazione a livello di servizi, questa vada ripensata in modo razionale e distribuita bene sul territorio – spiega Paola Belcuore, consigliera di minoranza ed ex sindaco di Zelo – Per un progetto che tenga presente una razionalizzazione e distribuzione dei servizi, un polo didattico per i piccoli potrebbe essere proprio quello di via Dante». E la conclusione provocatoria: «Diteci cosa volete chiudere ancora! A Zelo resteranno solo le strade e i cittadini».

Una frase che non piace al sindaco Andrea Cipullo: «Stiamo cercando di fare il bene dell’intera comunità e di gestire in modo efficace i servizi. Vorremmo concentrare la materna perché ad oggi esistono problematiche, come sul servizio mensa e sul pre-post scuola».

L’intenzione dell’Amministrazione è di ampliare la scuola dell’infanzia a Vermezzo, per un costo di circa 500mila euro, realizzando lì il polo scolastico del paese. «I servizi non scompaiono. Nella parte di Zelo ci sarà una sala polifunzionale, circondata dalla biblioteca, dalla scuola di musica. Faremo un polo culturale di livello, un riferimento per la nostra comunità». Per finanziare queste opere, verranno alienati gli immobili comunali definiti dal sindaco come i “doppioni”: «Il centro civico di Vermezzo non servirà più. Così, la biblioteca, la scuola di musica, le associazioni, che saranno tutte concentrate in un unico posto». TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia