Politica
Polemica

"Troppo anziano per fare il sindaco": è bufera sull'attacco a Renzo Bassetto

Luana Bartolo della lista Corbetta in Comune suggerisce al candidato del centrodestra Renzo Bassetto di diventare piuttosto nonno vigile. La replica del diretto interessato e l'affondo della Lega.

"Troppo anziano per fare il sindaco": è bufera sull'attacco a Renzo Bassetto
Politica Magenta e Abbiategrasso, 24 Luglio 2021 ore 13:23

Troppo anziano per fare il sindaco? E' bufera sulle dichiarazioni di Luana Bartolo della lista civica Corbetta in Comune a proposito del candidato sindaco del centrodestra Renzo Bassetto (nella foto di copertina).

"Troppo anziano: se vuole può fare il nonno vigile gratis": così Luana Bartolo sul candidato sindaco del centrodestra

"Un po' anziano per fare il sindaco, spazio ai giovani! Se vuole può fare il nonno vigile gratis e per amore della sua città, come fanno altri nonni in pensione" ha scritto Bartolo ieri, venerdì 23 luglio 2021, sul proprio profilo facebook commentando un post di Fratelli d'Italia che annunciava, con lo slogan "Vieni a conoscere anche tu Renzo!" e una foto del candidato sindaco, il gazebo in piazza Mercato per la mattinata di oggi. Le reazioni non si sono fatte attendere, e dalle file del centrodestra è stato subito fatto notare che è curioso che tale attacco arrivi da un esponente di una lista che aveva sottoscritto il manifesto della comunicazione non ostile (una carta che elenca dieci principi utili a migliorare lo stile e il comportamento di chi sta in Rete e che vuole favorire comportamenti rispettosi e civili affinché la Rete sia un luogo accogliente e sicuro per tutti).

La replica di Renzo Bassetto: "Noi continueremo a parlare di Corbetta e non di queste fesserie"

Il diretto interessato ha replicato: "Ringrazio di cuore l’invito della signora Bartolo, che so essere candidata in un’altra lista e sostenere un altro candidato. Legittimo. Ben venga. Vorrei dire però che nella mia esperienza professionale ho raggiunto il successo non guardando all’età anagrafica, ma all’abnegazione, alle idee, alle capacità e alla buona volontà. Noi continueremo a parlare di Corbetta e non di queste fesserie. Serve rispetto per i nostri concittadini e attenzione, anche per i più anziani che in questi mesi hanno pagato un prezzo altissimo".

La Lega: "Meno male che Corbetta in Comune aveva sottoscritto il Manifesto della comunicazione non ostile"

Anche la Lega ha voluto dire la sua, definendo la scelta di Corbetta in Comune di sottoscrivere il Manifesto della comunicazione non ostile "uno specchietto per le allodole", "viste le esternazioni dei suoi candidati" e attribuendo a Bartolo non solo "una profonda mancanza di sensibilità e di rispetto per l'esperienza, ma anche una totale ignoranza in merito alla storia di Corbetta". "Spiace dover commentare le parole della candidata Luana Bartolo della lista Corbetta in Comune - scrive il Carroccio - Cara signora Bartolo non sappiamo come lei sia abituata, ma le persone non si giudicano per l’età, ma per le capacità, l’esperienza e la voglia di fare, e Renzo Bassetto ne ha da vendere. Cara signora Bartolo dovrebbe vergognarsi e chiedere scusa non solo a Renzo, ma anche a tutte le persone meno giovani che ha indirettamente insultato, così come ai nostri nonni vigili, di quali ha di fatto sminuito l’impegno. Ci permetta infine signora Bartolo, di ricordarle che negli ultimi trent’anni a Corbetta abbiamo avuto ben tre Sindaci-nonni: Ermanno Ceconi, Ugo Parini ed Antonio Balzarotti. Tre magnifiche persone, che seppur da posizioni diverse, tanto hanno donato e fatto per la nostra città"