Politica

Toto giunta, il Pd punta sulle donne, 2 posti a + Rho e uno a Rho e frazioni

Il presidente del consiglio comunale potrebbe diventare Calogero Mancarella (Pd)

Toto giunta, il Pd punta sulle donne,  2 posti a + Rho e  uno a Rho e frazioni
Politica Rhodense, 10 Ottobre 2021 ore 11:00

E’ scattato in queste ore il toto giunta. Il sindaco tace, in queste ore sono in corso le riunioni con le segreterie dei partiti

Il Partito Democratico punterebbe sulle donne per la nuova squadra di Governo della città

Il Partito Democratico punterebbe sulle donne, altri due assessori sarebbero della lista civica del sindaco + Rho e uno della lista civica Rho e Frazioni e uno sarebbe un tecnico.
E il nuovo presidente del consiglio comunale sarebbe anch’esso del Partito Democratico. E’ scattato in queste ore il toto giunta. Il sindaco per ora tace, in queste ore sono in corso le riunioni con le segreterie dei partiti per decidere chi occuperà i ruoli di governo della città. Secondo le nostre indiscrezioni il Partito Democratico, il gruppo che ha ottenuto più voti alle amministrative, avrebbe 3 assessori, la lista + Rho due, uno alla civica Rho e Frazioni e uno sarebbe un tecnico.

Maria Rita Veragani, la più votata dai rhodensi potrebbe diventare vice sindaco

I nomi? Al momento i nomi certi sarebbero 3, quello di Maria Rita Vergani (Partito Democratico) ex assessore ai lavori pubblici, la donna del ponte di Mazzo come qualcuno l’ha ribattezzata in questi mesi. Vergani che potrebbe ricoprire anche il ruolo di vice sindaco. Il secondo nome, praticamente sicuro, secondo i nostri sondaggi, è quello dell’assessore tecnico, Edoardo Marini l’uomo del nuovo Piano di Governo del Territorio. Il terzo assessore sicuro sarebbe Nicola Violante fondatore della lista civica Rho e Frazioni ex assessore ai Servizi sociali. Gli altri quattro assessori dovrebbero essere Valentina Giro (Partito Democratico), Una tra Yasmine Bale e Emiliana Brognoli (entrambe del Partito Democratico) Gli ultimi due assessori sarebbero della lista civica + Rho. I nomi? Paolo Bianchi che potrebbe ricoprire il ruolo di assessore al commercio e Alessandra Borghetti alla quale potrebbero essere assegnate la delega dello Sport e quella dell’Ambiente che per anni è stata ricoperta da Gianluigi Forloni di Rho Casa Comune, gruppo politico che a differenza del passato non ha ricevuto i consensi necessari dai rhodensi per poter entrare in consiglio comunale. Partito Democratico che terrebbe anche il ruolo di presidente del consiglio comunale.

Il presidente del consiglio comunale potrebbe essere Calogero Mancarella

Dopo Marisa Sinigaglia che ha ricoperto l’importante e remunerativo ruolo negli ultimi due anni, la carica di numero uno del parlamentino rhodense potrebbe essere affidata a Calogero Mancarella, uomo d’epserienza da anni seduto nei banchi del consiglio comunale rhodense. L’ufficialità o meno di questi nomi sarà data dal sindaco nei prossimi giorni, e per quanto riguarda il presidente del consiglio comunale sarà votato dai consiglieri di maggioranza e opposizione durante la prima seduta del parlamentino rhodense guidata dal nuovo sindaco Andrea Orlandi.