Politica
Controlli e sanzioni

Tolleranza zero su rifiuti e deiezioni canine

Nel Comune di Cornaredo continuano i controlli degli agenti di Polizia locale per verificare il rispetto delle norme su rifiuti e animali

Tolleranza zero su rifiuti e deiezioni canine
Politica Rhodense, 22 Ottobre 2022 ore 08:10

Il Comune di Cornaredo ha disposto tolleranza zero sull'abbandono di rifiuti e sui padroni incivili di cani.

Rifiuti e cani

Il giro di vite annunciato sulla gestione dei rifiuti e sul decoro urbano inizia a concretizzarsi.
Multato lo scorso giovedì un giovane cornaredese che ha abbandonato due sacchetti della spesa pieni di rifiuti di ogni genere in via Brera, sotto un cestino.
Un comportamento scorretto e non curante delle regole relative la gestione dei rifiuti che l’amministrazione comunale grazie al lavoro degli agenti della Polizia locale vuole correggere: visto che le comunicazioni, le «sensibilizzazioni», gli appelli alla responsabilità non hanno fatto breccia su tutti, ora si passa alle sanzioni. E proprio una multa è ciò che il giovane cornaredese si è visto recapitare a casa, dopo che i controlli della Polizia locale hanno permesso di risalire a lui. A seconda del tipo di abbandono, la multa può variare fra i 50 e i 160 euro.

Tolleranza zero

Ad annunciare la multa è stato il sindaco Yuri Santagostino con un post sui social, in cui si è detto dispiaciuto che a commettere l’illecito sia stato proprio un giovane cornaredese. Sotto al post, decine di commenti di cittadini cornaredesi che hanno segnalato altre situazioni di abbandoni rifiuti in giro per la città.
Gli agenti della Polizia locale cornaredese intervengono in caso di segnalazioni al Comando da parte dei cittadini o da parte degli stessi operatori Acsa. I controlli non riguardano solo gli abbandoni di sacchi nei cestini urbani, che devono essere utilizzati solo come «svuotatasca», ma anche i conferimenti nei sacchi rossi con microchip a disposizione dei cittadini. Su questo tema, c’è la volontà di far rispettare anche gli orari di conferimento dei sacchi, che non devono restare in strada per giorni interi, ma che invece devono essere posizionati in strada per il ritiro in determinati orari.
Così si come si pretende rispetto per gli altri e pulizia dai padroni di cani, alcuni dei quali lasciano escrementi in giro senza alcuna remora. Per contrastare questi atteggiamenti davvero maleducati, sono stati effettuati anche pattugliamenti in borghese al fine di verificare i comportamenti di alcuni cittadini, ed elevate sanzioni.

Educazione civica

Resta il fatto che le sanzioni possono essere utili a insegnare la buona educazione a una singola persona, ma che è l’intera comunità a dover difendere il proprio territorio da chi non rispetta le regole. Le segnalazioni dei cittadini al Comando di Polizia locale, sia per il controllo dei rifiuti e il loro corretto conferimento, sia per le deiezioni canine, sono di determinante importanza affinché la crociata per migliorare il decoro urbano di Cornaredo abbia un buon fine.

Seguici sui nostri canali