Tangenti Lombardia, Berlusconi difende Comi: "Tutto un equivoco"

Il leader di Forza Italia ha fiducia nell'innocenza della saronnese.

Tangenti Lombardia, Berlusconi difende Comi: "Tutto un equivoco"
Politica Saronno, 20 Maggio 2019 ore 22:15

Tangenti Lombardia, il leader di Forza Italia a difesa dell'europarlamentare saronnese indagata.

Tangenti Lombardia, su Comi "solo un equivoco"

"Un grande equivoco". Così Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, difende la sua "pupilla" Lara Comi. L'europarlamentare saronnese, candidata alle elezioni europee del 26 maggio, è indagata per una consulenza sospetta ricevuta dalla sua società. Sospetta perchè, secondo gli inquirenti, al giro di consulenze e tangenti con al centro il coordinatore varesino di Forza Italia Nino Caianiello. Comi ha riportato le parole di Berlusconi su Facebook, ringraziandolo e dicendosi pronta a dimostrare la propria innocenza:

"GRAZIE Presidente Silvio Berlusconi, grazie per la tua fiducia e la stima, sono innocente, e lo dimostrerò!
- Berlusconi: "Su Lara Comi un grande equivoco".

LEGGI ANCHE: Inchiesta Lombardia: indagati anche Lara Comi e il presidente di Confindustria Lombardia

Tangenti in Lombardia, spunta il nome di Lara Comi. Lei: "Nulla a che fare"