Superstrada verso il Cipe: il fronte del sì è ottimista

Il fronte del sì compatto, ma restano contrari due Comuni e tre enti.

Superstrada verso il Cipe: il fronte del sì è ottimista
Politica Magenta e Abbiategrasso, 14 Dicembre 2017 ore 14:29

Superstrada Vigevano-Malpensa verso il Cipe: il fronte del sì è ottimista. Positiva la riunione di giovedì 14 dicembre al Ministero dei Trasporti, a Roma. Le parti in causa hanno espresso il loro parere, regione Lombardia stenderà poi il suo parere definitivo. Toccherà al Cipe decidere. Compatto il fronte del sì coi Comuni di Abbiategrasso, Vigevano, Robecco, Magenta, Ozzero e Boffalora (con il distinguo di una modifica tutelativa della variante di Pontenuovo), fermo sul no, invece, lo schieramento composto da Città Metropolitana, Parco Agricolo Sud, Parco del Ticino e Comuni di Albairate e Cassinetta.

Incontro tecnico

Nell'incontro di giovedì sono stati recepiti i pareri tecnici con gli aggiornamenti successivi alla precedente conferenza dei servizi. "Sono moderatamente ottimista - dichiara il sindaco di Magenta Chiara Calati -, marciamo verso l'invio del progetto al Cipe, auspico che il primo utile sia già a gennaio. Prematuro dire che la questione è chiusa, ma di sicuro è un altro passo in avanti.  Anche il sindaco di Vigevano Andrea Sala, commenta: "Ora la pratica approda al Cipe, ultimo passaggio prima dell’appalto. In qualità di Sindaco di Vigevano ho sostenuto nella conferenza di oggi che in fase di appalto, nel cronoprogramma dei lavori come opera prioritaria vi sia la realizzazione della strada a partire dall’innesto del nuovo ponte sul Ticino, ad oggi in consegna prevista entro il 2018. Ponte e superstrada sono pensati come unico elemento e non possono avere sfasamenti temporali nella realizzazione".

Continua la protesta

Intanto qualche giorno fa il fronte dei No tang ha manifestato ad Albairate: agricoltori e trattori hanno bloccato la circolazione per ribadire la contrarietà al progetto Anas.